Header Ads Widget

La Toscana Food lotta ma alla fine si arrende ad Arezzo


La Toscana Food tiene testa alla più titolata Arezzo per un quarto e mezzo, poi deve arrendersi alla maggiore esperienza degli ospiti; a dipingere la partita di amaranto un parziale di 24-5 nel secondo quarto, arrivato proprio quando un canestro di Deri aveva rimesso la partita in perfetto equilibrio. Un break sostanzialmente decisivo, nonostante i generosi tentativi della Toscana Food di riaprire la partita nella seconda metà di gara, resi vani da qualche errore di troppo in attacco, complice anche l’ottima difesa di Arezzo, una delle meno perforate del campionato.
LA CRONACA
Tra gli amaranto ospiti, coach Marco Evangelisti si affida al quintetto composto da Provenzal, Fornara, Rossi, Veselinovic e Giommetti; in casa Toscana Food il tecnico Barilla risponde spedendo sul parquet Matteo Paoli, Maniaci, Carlotti, Mori e Deri. Ad uscire meglio dai blocchi sono i padroni di casa che, grazie a due triple di Paoli e Maniaci si portano sul 6-2, prima della reazione di Arezzo che infila un parziale di 9-2, costringendo il coach della Toscana Food, Barilla, al primo time out del match. Il minuto non porta benefici ed Arezzo scappa fino al +8, sul 18-10, prima di un tentativo di rimonta Don Bosco che arriva fino al -4 palla in mano. Gli ultimi due minuti, però, sono colorati di amaranto ed alla fine del primo quarto Rossi e compagni vantano 7 lunghezze di vantaggio, sul 25-18. In avvio di secondo quarto, la Toscana Food innesta le marce alte, Ciano, Giachetti e Deri siglano il parziale di 7-0 che rimette la partita in perfetta parità, a quota 25. Arezzo, però non ci sta, e rispondo con un controparziale di 7-0 che riporta Rossi e compagni avanti di altrettante lunghezze, costringendo Barilla ad un minuto di sospensione. Il trend però non cambia, ed Arezzo scappa via, arrivando, con un canestro di Terrosi sulla sirena, fino al +19, massimo vantaggio della gara, di metà partita, sul 49-30. Un vantaggio, quello ospite, determinato, da una parte, dalle ottime percentuali di Arezzo, dall’altra, da qualche errore, e qualche palla persa, di troppi dei rossoblu di casa. Al rientro dagli spogliatoi il refrain non cambia, la Toscana Food si batte generosamente, ma trova con grande difficoltà la retina avversaria – non per niente quella di Arezzo è una delle difese migliori del torneo – e gli ospiti mantengono saldamente in mano le redini della partita, ed alla fine i due punti prendo la strada della città dell’oro, con il tabellone del “PalaMacchia” che, a fine partita, recita 83-67 per la truppa di Evangelisti. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, nella Toscana Food da segnalare i 16 di Paoli, top scorer dei suoi, e l’atteggiamento di Maniaci e Bandini, sempre positivi quando chiamati in causa da coach Barilla.
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno - Arezzo 67-83
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno: Ciano 14, Bandini 3, Baroni, Paoli 16, Maniaci 6, Carlotti 5, Lamperi 2, Giachetti 2, Gamba 2, Deri 10, Mori 7, Balestri 3. All. Francesco Barilla, Ass. Facundo Bereziartua, Alessandro Becagli.
Parziali: 18-25; 30-49; 46-66; 67-83.

#donboscolivorno

Posta un commento

0 Commenti