Header Ads Widget

C Gold, Una trasferta difficile (sotto tutti i punti di vista). Vince Synergy: 94-92 dopo un supplementare


Sibe Gruppo AF Prato rimonta con cuore e lucidità ma non basta
Una sconfitta amara ma da cui i ragazzi di coach Pinelli vorranno subito riscattarsi nel 2023. Inizia non bene la gara di Sibe: Synergy trova subito la via del canestro e i Dragons vanno sotto anche di oltre 20 punti. I pratesi riescono a rimanere in scia e recuperano finendo di pochi punti sotto al primo intervallo. Synergy sembra incontenibile e macina sempre più canestri. All’intervallo è meno 15. Terzo quarto netto recupero Sibe con manovra fluida e l’attacco più concreto. Ultimo quarto tra sorpassi e controsorpassi fino al supplementare, combattuto punto a punto fino alla definitiva vittoria di Synergy. Alcuni numeri importanti che sottolineano la prestazione dei Dragons: tutti i giocatori a segno; da 2 col 56.1 da 3 col 34.8, tiri liberi con 84.6. Ottimo indicatore di gioco di squadra i 16 assist di squadra distribuiti su tutti i giocatori (Salvadori 5 e Mascagni 4); migliori realizzatori Magni 30 e Mascagni 23, con un complessivo 34 e 23 di valutazione. Il commento di coach Marco Pinelli:“È stato complicato tutto in questa giornata, anche arrivare al palazzetto. 5 degli 8 ragazzi disponibili venuti in auto hanno avuto un problema ad una macchina, sono stati un’ora in autostrada; ringrazio la società e soprattutto il dirigente Scarselli che col pulmino è andato a recuperarli tutti per farli arrivare in tempo per riconoscimento e riscaldamento. Tutti eccetto Staino che è arrivato a metà gara. L’importante è che stiano tutti bene e che nessuno si sia fatto male. Assente Pacini, abbiamo inevitabilmente giocato una gara a due facce, con un primo tempo dove gli avversari ha approfittato, con merito, della nostra situazione e sono andati avanti di 15 punti. Abbiamo avuto la forza di restare lucidi, riprenderli e forzare la gara al supplementare”. “Il finale è stato caotico: sull’ 88 pari abbiamo fatto un ottima difesa, Salvadori ha rubato palla a Elez con due mani e andavamo per vincere. L’arbitro ha ravvisato in ritardo un fallo, il quinto del nostro centro; sì, è un episodio, lo accettiamo, ma ha condizionato inevitabilmente i secondi finali. Merito ai padroni di casa per il risultato ottenuto ma soprattutto onore alla nostra squadra che ci ha messo il cuore, ci ha creduto e provato fino in fondo nonostante assenze e tutto il resto. Ha sofferto e si è saputa adattare mostrando un’anima importante, che sarà la base per la seconda parte della stagione. Un grazie ai ragazzi e le famiglie venute da Prato a vedere la partita, stupendi. Un grazie a chi ci ha sostenuto da casa”. “Il 2022 – traccia un bilancio – stata un’annata di grande crescita per tutti, un anno fa eravamo al decimo posto; a metà anno eravamo una sorpresa, adesso stiamo lavorando per consolidarci ed ambire a diventare una realtà. Di sicuro siamo un ambiente di persone serie e appassionate che lavora per i propri giocatori h24 e li sostiene soprattutto nelle difficoltà. Abbiamo fatto lo scorso anno il record di vittorie societarie e raggiunto i playoff e la semifinale per la promozione. Ora proviamo ogni domenica a giocarcela con tutti. Il campionato è duro e difficile e ancora non è entrato nel vivo, molte squadre nella seconda della stagione si rinforzeranno ancora. E noi saremo lì a provare a dare fastidio e competere con tutti con le nostre caratteristiche, con le idee e col gruppo. A nome di squadra staff e consiglio auguro a tutti i nostri ragazzi, alle famiglie, agli sponsor e ai nostri tifosi i più sinceri auguri per serene festività e un 2023 ricco di belle cose e soddisfazioni. A margine dico, da padre di famiglia, che comunque sono veramente contento ed è la cosa più importante che Milo e i ragazzi in macchina con lui stiano tutti bene, nessuno si sia fatto nulla. Abbiamo tempo era giocare e vincere altre partite”.
Il tabellino. Manfredini 5, Danesi 7, Magni 30, Staino 3, Navicelli 4, Ndoye n.e., Smecca 11, Salvadori 9, Mascagni 23, Pinelli.

Pallacanestro Prato Dragons

Posta un commento

0 Commenti