Header Ads Widget

Coach Cioni: una sconfitta che non preoccupa


Il tecnico analizza la sconfitta. "Sono gare che si decidono su episodi, abbiamo perso contro un'ottima squadra. Ora pensiamo a mercoledì contro La Spezia, sarà importante". Si gioca alle 18 al Pala Sammontana
Si è fermata la striscia della Scotti. A distanza di un paio di mesi da quel 22 ottobre, giorno della sconfitta sul campo di Battipaglia, Selargius è riuscita a battere l’Use Rosa dopo una gara spettacolare ed avvincente. Prima di commentare la gara, però, coach Alessio Cioni rivolge un pensiero a Carlo Faraoni, ex giocatore Use purtroppo improvvisamente scomparso. “Davanti a queste cose tutto passa in secondo piano – attacca – è difficile parlare di basket ed anche di altro perché tutti noi eravamo legatissimi a lui che ci ha sempre seguiti con passione ed attenzione”. Ma, ovviamente, il coach deve parlare di pallacanestro ed analizzare questa sconfitta. “E’ stata una gara decisa da episodi come spesso capita in queste occasioni – prosegue - sapevamo che sarebbe stata dura perché loro hanno un’ottima squadra che ci ha messo in difficoltà fisicamente e che ha trovato una Granzotto in serata di grazia. La sconfitta ci sta per i valori che ha Selargius e, pur non giocando un’ottima pallacanestro, siamo comunque arrivati al supplementare. Questo ci deve far capire che siamo in un campionato equilibrato e ci sta di poter vincere o perdere specie quando giochiamo con una delle squadre migliori come quella sarda. Ovvio che su certi aspetti dobbiamo migliorare, abbiamo fatto un piccolo passo indietro ma è una sconfitta che non preoccupa. Ora pensiamo a lavorare e soprattutto a prepararci al meglio alla gara di mercoledì in casa con La Spezia, un altro match fondamentale per centrare l’obiettivo Coppa Italia”. L’Use Rosa Scotti, infatti, chiuderà il 2022 mercoledì 21 alle 18 al Pala Sammontana contro La Spezia, un vero e proprio scontro diretto per il quale servirà anche l’apporto del pubblico.

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti