Header Ads Widget

Il PalaCarrara resta un fortino inviolabile: la Tesi Group stende anche Chieti per 67-61


Una vittoria sofferta, sudata ma meritata quella della Giorgio Tesi Group che batte 67-61 la Caffè Mokambo Chieti ed ottiene due obiettivi importanti nella serata del “PalaCarrara”: torna in testa in solitaria al girone rosso di A2 sfruttando il ko di Udine e conquista matematicamente l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia dovendo aspettare le prossime due gare per conoscere il piazzamento finale al termine del girone d’andata. Top scorer, come con Cento, Zach Copeland autore di 17 punti ma nell’ultimo quarto, dopo la rimonta degli ospiti, sono stati decisivi in attacco sia Jordon Varnado che Carl Wheatle che hanno poi chiuso i conti.
PRIMO TEMPO Per la prima volta da inizio stagione, coach Nicola Brienza parte con i due americani in quintetto mentre Chieti deve fare a meno di Jackson per un risentimento muscolare e fa debuttare Spizzichini. Abruzzesi subito nel vivo del match con Ancellotti che fa la voce grossa sotto le plance (7 punti per il 7-11 del 6’) prima che la Giorgio Tesi Group entri in ritmo con capitan Della Rosa che timbra il vantaggio (16-15) prima del canestro da tre sulla sirena di Serpilli. Nel secondo quarto Pistoia cambia ritmo concedendo pochissimo ad una Chieti che, dal 10’ al 20’, segna soltanto dieci punti e la Tesi Group scappa via sospinta da un “caldissimo” Copeland (8 punti per lui) ed alcune giocate importanti di Varnado e Wheatle che confezionano il 38-28 dell’intervallo lungo.
SECONDO TEMPO La tripla di Copeland in apertura di terzo periodo sembra dare l’abbrivio giusto alla Tesi Group (41-28) ma per 3’ l’attacco si ferma e Chieti rientra in partita con un parziale di 0-11 firmato quasi tutto da Bartoli. Ci pensa Del Chiaro ad interrompere il digiuno (43-39) ma il vantaggio rimane risicato mantenuto da un buon Saccaggi e dalla precisione di Varnado ai liberi: al 30’ è 51-47 per i padroni di casa. L’ultimo quarto è di sofferenza con Chieti che non molla la presa ma le qualità della Tesi Group fanno la differenza e sfrutta i viaggi in lunetta di Saccaggi e Varnado (super protagonista negli ultimi 10’): dopo il 53 pari di Vrankic, i canestri di Wheatle del 59-55 e del 64-56 al 36’ sono quelli che danno la spallata finale, certificata dal tecnico fischiato alla panchina ospite sfruttato da Saccaggi per il 67-58 che diventa 67-61 finale. Per questa Tesi Group può bastare per riprendersi la vetta solitaria della classifica e prepararsi al meglio per la super sfida di domenica al “PalaDozza” contro la Fortitudo.
IL TABELLINO DI PISTOIA – CHIETI
PARZIALI (16-18, 38-28, 51-47)
GIORGIO TESI GROUP: Della Rosa 5, Copeland 17, Greco ne, Saccaggi 6, Del Chiaro 6, Magro 4, Allinei ne, Pollone 3, Varnado 13, Wheatle 13. All.: Brienza
MOKAMBO CHIETI: Vrankic 16, Alibegovic, Mastellari 2, Reale, Gjorgjevikj ne, Bartoli 16, Spizzichini 5, Serpilli 8, Boev 2, Ancelotti 12. All.: Rajola
ARBITRI: Bartoli (Trieste), Pellicani (Gorizia), Roiaz (Trieste) NOTE: Usciti per cinque falli: nessuno. Fallo tecnico alla panchina di Chieti al 39’10” per proteste.

Pistoia Basket 2000

Posta un commento

0 Commenti