Header Ads Widget

Il punto sul campionato di Serie B


Dopo 13 giornate i valori emergono e si possono azzardare previsioni
Sembrano davvero superiori le tre capolista, anche se ognuna di loro è già scivolata su una buccia di banana, a Montecatini la Libertas, a Gallarate Vigevano e in casa contro la Sangiorgese la Pielle . Molto probabile che tre dei quattro posti per i playoff per la promozione in A2 e per la certezza della qualificazione per la prossima B1, siano per queste squadre. Nelle prossime due giornate, si giocheranno anche la qualificazione ai due posti per le finali di Coppa Italia con, nella prossima, lo scontro diretto fra Pielle e Vigevano. Salvo crolli di una delle tre, nel girone di ritorno, si lotterà per il quarto posto e sarà lotta durissima. Le principali pretendenti sembrano essere Piombino, attualmente quarta, Legnano e Omegna, ma nel ruolo di outsider vanno inserite anche Pavia e Sangiorgese. Piombino, ad eccezione del debutto contro Legnano, ha un percorso molto lineare, dove ha perso solo con le big e battuto tutte le squadre che la seguono in classifica, dimostrando grande solidità. Per i gialloblu, uno snodo cruciale potrebbe essere la sfida in casa di Legnano, fra tre giornate. Legnano, che invece è inciampato in casa contro Pavia e a San Giorgio, ma si è tenuto in corsa battendo la Pielle. In loro favore c’è il vantaggio delle vittorie nei confronti diretti e il ritorno, in cui li avrà entrambi in casa. Per Omegna, pesano le due sconfitte nei confronti diretti e le tre contro squadre di caratura inferiore, come Oleggio, Sangiorgese e Herons Montecatini. Fondamentale per i rossoverdi recuperare quanto prima Balanzoni, altrimenti il quarto posto sarà quasi impossibile. Le altre due squadre inserite in questo lotto, molto probabilmente non avevano in partenza ambizioni di giocarsela per i primi quattro posti, ma entrare in quella zona 5°/8° posto, che darebbe il vantaggio del fattore campo agli spareggi per la B1, sicuramente era un loro obiettivo. Pavia, per questa corsa, spera di poter contare sul rientro di Potì, che le darebbe grande profondità e qualità di organico, la Sangio invece, punterà tutto su quella difesa in grado di neutralizzare attacchi dal grande potenziale, come quello della Pielle, di Legnano e di Omegna. Dietro, molte squadre possono lottare per un piazzamento fra le otto,le più papabili sembrano la Herons Montecatini, rimpolpata con gli innesti di Chiera e Arrigoni e Gallarate, capace di battere Vigevano, ma anche di perdere a Varese. Più dura per le altre che seguono, ma non impossibile per un Oleggio, finora incostante, ma capace di battere Omegna e Legnano, per Casale, che ha messo in carniere le vittorie contro Pavia e Sangiorgese e per l’altra Montecatini, che dopo l’impresa contro la Libertas, ha stentato molto, arrivando anche al cambio di guida tecnica, ma che sta cercando rinforzi di peso sul mercato. Per Borgomanero, l’ambizione massima potrebbe essere entrare nelle 12, per disputare gli spareggi, senza retrocedere subito in B interregionale. Per Varese e Langhe e Roero, invece, già staccate, questo destino sembra già segnato.

BAsket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti