Header Ads Widget

Difesa solida e compattezza. Unicusano PL regola Gema


Solida. Cattiva. Forse non bellissima, ma concreta. Dopo due stop casalinghi consecutivi, la UNICUSANO PIELLE LIVORNO torna al successo davanti al pubblico, superando una Gema Montecatini rinforzata dagli innesti di Marco Laganà e Marco Di Pizzo (66-49). In avvio, infatti, il quintetto di coach Angelucci dimostra tutto il suo potenziale offensivo (e difensivo), lasciando alla Pielle soli 10 punti. Nella bolgia di via Allende (oltre 1500 spettatori) la strigliata di Marco Cardani ribalta la mentalità di Lenti e compagni, capaci nel secondo quarto di mettere il naso avanti e concedere 4 punti agli avversari (26-24). L’equilibrio continua a regnare sovrano anche nella terza frazione, mentre l’atto decisivo è un monologo bianco e azzurro. La Pielle dimostra il come poter vincere le partite, anche quando la serata da 3 punti non è particolarmente felici. Con pazienza e qualità trova canestri a difesa schierata, in particolare con Lenti (movimenti da categoria superiore) e Graziani (4 punti di fila per mettere la freccia). Al suono della sirena è festa in mezzo al campo e in curva. Prossima fermata Piombino.
UNICUSANO PIELLE LIVORNO-Gema Montecatini: 66-49
UNICUSANO: Okiljevic, Loschi 13, Lenti 14, Graziani 6, Rubbini 8, Lo Biondo 8, Paoli, Cristofani, Dadomo, Campori 12, Almansi 2, Diouf 3. All. Cardani.
GEMA: Infante, Neri 7, Duranti 8, Marengo 3, Savoldelli 3, Di Pizzo 2, Digno, Albelli ne, Laganà 21, Cellerini ne, Molteni 5, Ghiarè. All. Angelucci.
Arbitri: Giunta e Parisi
Parziali: 10-20, 16-4, 17-18, 23-7

UNICUSANO PIELLE LIVORNO

Posta un commento

0 Commenti