Header Ads Widget

Grande prova di carattere del Golfo ad Oleggio


Il Golfo non si ferma e continua ad esaltarsi nelle difficoltà
Un'altra prestazione che conferma le qualità tecniche e morali di questo gruppo gialloblu, oramai sembra che questa squadra sia in grado di vincere in ogni condizione. Contro un buon Oleggio, il Golfo parte malissimo, la difesa fa acqua e l’attacco spara a salve, risultato è il meno 12 dopo soli 7 minuti, con 8 miseri punti in carniere e 20 subiti, 2 falli commessi da uno dei suoi uomini migliori, Tiberti, costretto a molti minuti in panchina e un primo quarto che finisce 27 a 17 per i locali. Non finisce qui, nel secondo quarto, nel momento della risalita, con lo scarto ridotto a soli 3 punti, la squadra perde Azzaro per problemi alla schiena e De Zardo per infortunio, tornando a meno 8 dai padroni di casa. Ma come dirà Cagnazzo a fine gara, la forza di questa squadra è crederci sempre e chi si alza dalla panchina, non fa rimpiangere i titolari usciti. Capitan Bianchi mette a segno punti importanti e fa la voce grossa ai rimbalzi, così come Tintori, Pedroni da minuti importanti di ossigeno a Venucci e Piccone e Mazzantini serve la specialità della casa, un paio di bombe in momenti topici. Il tempo di riprendersi dallo shock dell’incidente a De Zardo e Piombino torna prepotentemente in partita e a fine secondo quarto arriva a meno 4, sul 39 a 35. Nel terzo, il trend positivo e lo slancio dei gialloblu porta ad un primo sorpasso, col canestro di Tintori e la bomba di Venucci, Oleggio prova a reagire con la bomba di Restelli per il più due, ma ancora un piazzato di Venucci, un due più uno in penetrazione di Piccone e la bomba di Bianchi lo ricacciano a meno 6. Maruca e Ingrosso i migliori di Oleggio, fanno ancora una volta mettere la testa avanti ai locali al minuto 27, sul 51 a 50, per un finale di quarto equilibrato, ma chiuso dalla bomba del più 4 di Mazzantini, per il 57 a 61. Nel quarto finale irrompono due dei big piombinesi, Tiberti e Piccone e coi loro canestri portano i gialloblu sul più 10 dopo soli due minuti. Gara che ha oramai virato bruscamente verso il promontorio piombinese e le bombe di Piccone e di Mazzantini, per il più 16 a metà quarto, mettono la pietra tombale sulle speranze novaresi. Il resto dell’incontro servirà solo per le statistiche, con Piombino che chiude vittorioso per 92 a 74. Piombino che si tiene così stretto il suo quarto posto e dimostra di meritarlo ampiamente, è vero che il campionato è lunghissimo e che le prove da passare sono ancora molte, ma con un Golfo così, non fanno paura.
di Stefanini Stefano
Mamy.eu Oleggio - Solbat Piombino 74-92 (27-17, 12-18, 18-26, 17-31)
Mamy.eu Oleggio: Tommaso Ingrosso 16 (3/8, 3/8), Matteo Maruca 15 (0/4, 4/10), Marco Restelli 15 (2/5, 3/7), Omar Seck 8 (2/5, 0/1), Andrea Colussa 5 (1/5, 1/5), Renato Buono 5 (2/2, 0/0), Olivier Giacomelli 4 (0/1, 0/2), Gabriele Ballarin 4 (1/3, 0/0), Luca Palestra 2 (1/1, 0/0), Mattia Temporali 0 (0/0, 0/0), Francesco Introini 0 (0/0, 0/0), Matteo Guardigli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 19 - Rimbalzi: 33 7 + 26 (Marco Restelli , Gabriele Ballarin 7) - Assist: 12 (Tommaso Ingrosso, Matteo Maruca, Marco Restelli 3)
Solbat Piombino: Mattia Venucci 20 (5/5, 1/4), Camillo Bianchi 19 (2/6, 4/10), Edoardo Tiberti 17 (5/12, 1/3), Fabrizio Piccone 16 (2/5, 3/6), Dario Mazzantini 8 (1/3, 2/2), Tommaso Tintori 4 (2/3, 0/1), Lorenzo De zardo 3 (1/4, 0/0), Alessandro Azzaro 3 (0/2, 1/2), Edoardo Pedroni 2 (0/0, 0/1), Francesco Rossato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 26 - Rimbalzi: 42 8 + 34 (Camillo Bianchi , Edoardo Tiberti, Tommaso Tintori 11) - Assist: 13 (Fabrizio Piccone 5)

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti