Header Ads Widget

L'orgoglio gialloblu più forte di tutto, anche del PalaEstra


L’Abc Solettificio Manetti espugna il PalaEstra della Mens Sana Basketball 54-59 e chiude al primo posto in solitaria il girone di andata. Forse la partita più sofferta fino ad oggi. Indubbiamente quella che, alla fine dei giochi, ha fatto partire il grido di gioia più grande. Dopo quaranta minuti al cardiopalmo, un’Abc Solettificio Manetti dal cuore immenso ha espugnato l’infuocato PalaEstra della Mens Sana Basketball chiudendo la pratica sul 54-59 e congedandosi dal girone di andata al primo posto in solitaria. Una gara non bella, diciamolo, e il punteggio finale è lì a testimoniarlo. La gara in cui i gialloblu, partiti da -10, hanno inseguito per tre frazioni mettendo la testa avanti proprio sulla terza sirena. In mezzo a tutto questo, un Alessandro Nepi costretto ad abbandonare il campo nella seconda frazione per un infortunio alla caviglia e un Gianni Cantagalli che ha lasciato il parquet al rientro dall’intervallo lungo per un brutto colpo rimediato alla testa. Ma anche un Paolo Lilli, classe 2006, in campo per oltre 19 minuti, un Alessandro Pucci che ha preso per mano l’attacco castellano quando più contava e, come spesso accade a questa Abc, l’orgoglio gialloblu emerso di prepotenza nel momento più difficile. Perchè, se ancora ci fosse bisogno di ribadirlo, è proprio qui che sta tutta la vera, grande forza di questa squadra. Anzi, di questo gruppo.
LA CRONACA
Quintetti
Mens Sana: Benincasa, Bacci, Menconi, Iozzi, Buca
Abc: Belli, Nepi, Pucci, Scali, Cantini
Ottimo l’approccio senese, con i locali che provano subito a scappare spinti da Iozzi: sue le due triple che valgono l’8-0 dopo tre giri di lancette. Di Menconi il 10-0 che costringe coach Angiolini a rifugiarsi nel time out, con l’Abc che fatica a prendere le misure del match. Finalmente capitan Belli apre le danze castellane infilando cinque punti in rapida successione, per poi lasciare spazio a Nepi che in transizione arriva a suggellare un contro break di 0-7 per il 10-7 a metà frazione. L’Abc fatica in difesa e a rimbalzo mentre Buca e Pannini allungano di nuovo fino al 16-7 all’8. L’arresto e tiro di Nepi prova a mettere una pezza al nuovo tentativo di fuga senese ma l’inerzia non si sposta e si va al primo riposo sul 18-9. Pucci e Lazzeri inaugurano la seconda frazione e una magia di Nepi vale il 20-15. Siena, però, resta in controllo con Tognazzi ed Empilo che ristabiliscono la doppia cifra di vantaggio al 14′ (25-15). Coach Angiolini ferma di nuovo il gioco per mettere ordine e al rientro uno splendido assist di Belli lancia Cantini per il 27-19, che diventa 27-21 a firma Pucci. Mentre Nepi è costretto ad uscire per una storta alla caviglia, la tripla di Bacci mette un freno alla rimonta castellana mentre la situazione falli nel reparto lunghi gialloblu si complica con il terzo e quarto fallo personale di Cantini e Lazzeri: Iozzi dalla lunetta è glaciale e ne infila 4/4 che mandano tutti al riposo lungo sul 34-23. Si riparte con Lilli ad affiancare Belli in cabina di regia, ma dopo appena un giro di lancette è Cantagalli che si vede costretto a lasciare il campo per un brutto colpo alla testa. Mentre Pucci sale in cattedra, la difesa gialloblu alza l’intensità e in un amen il tabellone segna 37-33. Di Scali il 37-35 a metà frazione ma Iozzi dall’arco rompe il digiuno mensanino permettendo ai locali di restare in controllo. Un’azione da tre punti di Cantini vale la prima parità a quota 40 ma il solito Iozzi continua a far male dalla lunga distanza: 46-42 al 29′. Un Pucci onnipresente prende per mano l’attacco castellano costringendo Iozzi al quarto fallo personale e dalla lunetta infila il primo vantaggio gialloblu: 46-48 alla terza sirena. Dopo un inizio contratto da entrambe le parti, la tripla di Belli è quella del +4 al 35′ (49-53) su cui poi però l’attacco castellano si inceppa di nuovo. Così Siena resta incollata dalla linea della carità e al 37′ il tabellone segna 51-53. Di Scali la tripla del 51-55 ma sull’arco opposto Pannini risponde puntuale per il 54-55 con 45 secondi da giocare. L’azione d’attacco gialloblu si conclude con un niente di fatto mentre sponda Mens Sana Iozzi fa 0/2 dalla lunetta. Il punteggio resta dunque invariato e, sul fallo sistematico, Pucci ai liberi è glaciale: 2/2 con 24 sul cronometro, 54-57. Nell’ultimo possesso Siena non realizza e, sul rimbalzo gialloblu, Belli subisce fallo: il capitano va in lunetta, mette il primo, ci ribadisce con il secondo. 54-59, PalaEstra espugnato.
MENS SANA BASKETBALL – ABC SOLETTIFICIO MANETTI 54-59
Mens Sana Basketball: Buca 6, Pannini 5, Iozzi 17, Lazzeri, Menconi 8, Benincasa 2, Empilo 5, Tilli ne, Sabia 2, Tognazzi 6, Bacci 3. All. Binella. Ass. Lanza, Discepoli.
Abc Solettificio Manetti: Lilli, Corbinelli ne, Pucci 22, Merlini ne, Scali 6, Cantagalli, Nepi 6, Tavarez, Lazzeri A. 4, Cantini 9, Cicilano ne, Belli 12. All. Angiolini. Ass. Mostardi, Calvani.
Parziali: 18-9, 34-23 (16-14), 46-48 (12-25), 54-59 (8-11)
Arbitri: Fabiani di Livorno, Natucci di Bagni di Lucca.

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino

Posta un commento

0 Commenti