Header Ads Widget

Proget Impianti Olimpia Legnaia – Basket La Crocetta 62 – 71


Dopo un’incredibile rimonta fino al -4, la Proget Impianti Olimpia Legnaia si arrende contro Basket la Crocetta al termine di un match di sacrificio.
PROMOZIONE – PRIMA FASE – GIR. B / 13º GIORNATA
Lunedì 23 Gennaio 2023 @ PalaCantini
OLIMPIA LEGNAIA-BASKET LA CROCETTA 62-71
(18-24, 29-40, 43-62, 62-71)
PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA Macchia 27, Cambi 12, Pandi 6, Bellucci 3, Taccetti, Carli 7, Mori 4, Becocci 3, Jakoberaj, Marrone, Galli ne, Ceccarelli ne. Coach: Deza Linares Ass. Lupori
BASKET LA CROCETTA Galligani 17, Straffi 9, Lapo 7, Manzi 7, Pantani 5, Campigli 11, Bandini 7, Freschi 6, Van der Wart 2, Lotti, Masini ne, Mori ne. Coach: Masini (C)
Parziali: 18-24, 29-40, 43-62, 62-71.
Arbitri: Ricca di Scarperia e San Piero (FI) e Bettazzi di Arcidosso (GR)
Macchia mette subito le cose in chiaro e cerca di subito di indirizzare la partita con un paio di soluzioni vincenti dall’arco in avvio di primo quarto. Quest’ultimo è una macchinetta anche al tiro libero e certifica l’ottimo momento offensivo giallo-blu al quale contribuisce Cambi, preciso sotto canestro in più di un frangente. Non si può dire lo stesso però della fase di ripiego, l’asset difensivo giallo-blu soffre i numerosissimi tentativi da tre degli ospiti che mettono a referto 24 punti in questa frazione di cui ben 15 frutto di tiri dalla distanza. È arrivato il turno di Pandi che all’alba del secondo quarto cerca immediatamente di alzare il ritmo conquistandosi un fallo che sarà massimizzato dalla lunetta. Poco dopo sarà emulato da uno scatenato Macchia. Le ottime azioni ospiti, firmate da Campigli, permettono di mantenere a distanza i padroni di casa. Preziosissimo il piazzato di capitan Mori, che consente di rosicchiare ampie porzioni di punteggio per i legnaioli, dando vita ad una speranza chiamata pareggio che si fa reale a tre giri d’orologio dal termine quando i padroni sono a soli due possessi di svantaggio da la Crocetta. Tuttavia, i canestri di Manzi danno vita ad un mini-parziale ospite che si conclude con la bomba allo scadere del solito Campigli che traccia un solco forse troppo severo che si traduce col parziale di 29-40. Al rientro in campo Basket la Crocetta mette in campo tutta la propria esperienza e fisicità arrivando a dominare un match che sembra chiuso. Galligani mostra tutta la sua classe sia in mezzo all’area che dai liberi e a poco servono i tentativi di tamponamento di Bellucci e Becocci che si fanno trovare pronti quando vengono chiamati in causa. Con la tripla di Manzi si conclude un quarto controllato senza troppi problemi dagli ospiti che pregustano già la vittoria sul risultato di 43-62. Ma il secondo tempo di match non è ancora terminato. Negli ultimi dieci minuti, assistiamo ad un mega parziale costruito dalla squadra di casa. Una vera e propria dimostrazione d’orgoglio unita a tecnica che, dal secondo minuto di quarto in avanti, porta i ragazzi di coach Deza Linares a schiacciare gli avversari con un devastante 15-0. Oltre alle straripanti azioni di Carli e Cambi che si conquistano due esaltanti falli e canestro, il segreto sta nella ridisegnata difesa a zona 2-3 che respinge ogni assalto ospite. I legnaioli, che si erano portati, contro ogni pronostico, sul -4, vengono feriti a meno di tre minuti dallo scadere dalla bomba di Lapi che riporta a distanza gli ospiti. Il tecnico di Cambi a 90” dalla sirena, certifica il nervosismo dei giallo-blu che sono ormai consapevoli di aver fatto tantissimo ma non abbastanza per poter recuperare. Si conclude un match spettacolare ed amaro sul finale di 62-71.

Olimpia Legnaia Basket

Posta un commento

0 Commenti