Header Ads Widget

Sky Walkers da urlo! Conquistata la vetta


I Lucca Sky Walkers vincono il big match della prima giornata di ritorno a Bottegone. Il 45-68 finale della gara contro la prima della classe Lella Pistoia, ribalta la prima unica sconfitta dell’andata, vale il sorpasso ai danni dei pistoiesi e significa: primo posto in classifica, condito dal miglior attacco e la miglior difesa del proprio girone. Dal marzo del 2015, data di fondazione dei Lucca Sky Walkers, non era mai successo che la squadra del #progetto fosse prima da sola in vetta ad una classifica. Anche nella stagione 2017-18, quella della vittoria del campionato di Prima Divisione, la squadra dell’allora coach Nalin aveva sì dominato i playoff ma lo aveva fatto partendo dalla seconda posizione in classifica mantenuta per tutto l’anno dietro la capolista Livorno. In tutti gli altri campionati, seppur sempre giocati in posizioni di vertice, mai era successo che i lucchesi del panda fossero primi, da soli, davanti alle altre. Ma se è vero che c’è sempre una prima volta, quella degli Sky Walkers è arrivata ieri a Bottegone. Per mettersi davanti ci sono volute ben 12 giornate. Tre mesi e mezzo di duro lavoro nei quali, dopo la prima bruciante sconfitta casalinga, è arrivato un percorso netto, fatto di 11 gare e altrettante vittorie. Un gruppo in crescita esponenziale che se da una parte vede in Alessandro Cattani il suo leader indiscusso, ieri 13 punti, 9 rimbalzi, 2 assist e 9 palloni rubati, dall’altra può vantare davvero una dose eccezionale di qualità e concretezza spalmata su una squadra lunghissima e pienamente coinvolta in tutti i suoi effettivi. Se si considera poi il trascorso della quasi totalità dei componenti del gruppo, per lo più con un passato da gregario alle spalle e con esperienze, sia giovanili che senior, scivolate via a sgomitare nelle retrovie dei vari roster, all’ombra di altri, e forse, più pronti, giocatori: vedere, oggi, la personalità e la facilità con cui i vari Giacomo Landucci, Riccardo Sodini, Filippo Simonetti, Lorenzo Martini, Sudarshan Celli tengono il campo da protagonisti fa davvero un piacere particolare. Storie di crescita tecnica e sportiva, ma soprattutto umana, in una squadra, quella di capitan Damiano Sodini, che si diverte giocando e che trova nel coinvolgimento di ogni singolo componente la spinta per superarsi continuamente. Capita così che una delle tante piacevoli scoperte di questi anni, Niccolò Crippa, anche quando non trova la via del canestro, difenda con una personalità e un carisma eccezionali, serva assist no-look in campo aperto e lasci segnalare l’ennesimo step di un percorso di maturazione interessantissimo con una schiacciata al ferro in contropiede arrivata dopo una bellissima palla rubata. Non è allora un caso che nelle due partite di cartello del girone, quella contro la terza e la prima, Basket Cerretese e Lella Pistoia, in meno di una settimana, siano arrivate due vittorie roboanti, +25 e +23, impreziosite da due prove altrettanto luminose di due giocatori che hanno brillato per leadership e impatto. Quella di Carlo Alberto Petri la settimana scorsa, e quella di Lorenzo Losco ieri. Perché se da Jonny Tozzini, che a tutti i costi è voluto rientrare in corsa nonostante gli impegni familiari e una bimba appena nata, sapendo quanto si sta bene in quello spogliatoi, ti aspetti una prova come ieri fatta di canestri, rimbalzi, blocchi e un’infinità di energia, fa enorme piacere vedere come l’altro talentuoso lungo in squadra, Marco Gianni, disputi un terzo quarto sontuoso e chiuda con un canestro in acrobazia, un’azione da capogiro, nata da uno dei tanti palloni recuperati dal folletto con la #5 e perfezionato da Riccardo, che di fatto mette i titoli di coda alla gara. E’ una festa, quella granata, che esplode sulla tripla messa a segno a 1 minuto dalla fine da un rigenerato Giulio Paroli. Una baraonda cui prendono parte giocatori, staff e i molti Sky Walkers presenti in tribuna. Una festa cui partecipa e di cui è protagonista anche chi ieri non è fisicamente in campo, Lorenzo Martini, ala brillante e energica, Alessio Allegrini, il più giovane del gruppo, talento aggregato a inizio stagione e già pienamente inserito nei meccanismi di questa realtà, e l’altro giovanissimo, classe 1984, David De Servi, alias, Il professore, cui oltre i deliziosi colpi di talento cui ci ha abituato, andrebbe fatta una statua per la capacità di tenere unito il gruppo con sorrisi e buon umore. Con una così variegata alternativa e qualità a disposizione il consolidato duo in panchina, composto da coach Luca Merciadri e Michele Belli, non può far altro che essere orgoglioso del proprio lavoro, della fiducia dei ragazzi e provare, costantemente, ad alzare ancora l’asticella. Non capita spesso la fortuna di poter allenare una squadra così diverte che dopo il percorso di crescita iniziato l’anno scorso punta adesso senza alcun più timore reverenziale a vincere il campionato e al definitivo salto di categoria. Sarebbe serie D. Una categoria che a pensarla ai tempi di striscioni, fumogeni e tamburi a Villa Pannunzio, fa venire da sorridere. Una maratona che parte da lontano, dove ogni Sky Walkers passato ha portato il proprio mattoncino, una lunga corsa che chissà dove potrà arrivare.
Parziali
13/23 ; 13/19 ; 07/11 ; 12/15
13/23 ; 26/42 ; 33/53 ; 45/68
SKY Walkers: Cattani 13, Landucci 3, Crippa 7, Sodini D., Sodini R. 11, Celli 9, Simonetti 2, Losco 7, Tozzini 6, Peri 4, Gianni 2, Paroli 5. All. Merciadri, Ass. Belli

Lucca Sky Walkers

Posta un commento

0 Commenti