Header Ads Widget

ASD Valdisieve-Olimpia Legnaia 81-83


Al termine di una battaglia di quaranta minuti, Valdisieve cede sul filo di lana alla forte compagine di Legnaia, ma non si può non applaudire la prova dei ragazzi di Pescioli che hanno mandato un deciso segnale di risveglio dopo la pessima prestazione di Lucca. Fin dalle prime battute si vede una Valdisieve coriacea e vogliosa di riscatto, concreta in attacco e attentissima in difesa, che mette in seria difficoltà Legnaia, costretta a ricorrere alla zona (22-12 al 9°). L'ottima prestazione di Occhini e compagni prosegue nel secondo periodo, con i biancoverdi che tengono a distanza Legnaia trovando soluzioni varie in attacco e reggendo il talento e la fisicità ospite nella metà campo difensiva (40-28 al 16°); nel finale di periodo la formazione di Zanardo inizia a vedere il canestro con più continuità mentre Valdisieve non concretizza a sufficienza, ma chiude il primo tempo avanti meritatamente 44 a 38. Il terzo periodo si apre con 5 punti della coppia Municchi-Occhini, che portano Valdisieve avanti di 9, ma poi la pressione difensiva del team ospite inizia a salire creando difficoltà offensive a Morandi e compagni, che perdono palloni banali e non trovano più il fondo della retina per diversi possessi: in pochi minuti Legnaia attua il sorpasso con un bel break (49-51 al 26°), Valdisieve ha il merito di non disunirsi e resta in scia pur chiudendo sotto il periodo di due punti. L'equilibrio regna anche nell'ultimo parziale, le squadre si rispondono colpo su colpo (66-68 al 35°), preannunciando un finale esaltante: dopo un bel canestro di Del Secco che dà il più 5 a Legnaia, risponde Forzieri con un gioco da tre punti per il meno due (71-73 al 37°), Radchenko realizza un libero a cui risponde Occhini con un canestro dei suoi (73-74). Dopo due attacchi infruttuosi, la formazione ospite trova un canestro importantissimo con Scampone che, quasi sulla sirena dei 24 secondi, realizza un tiro da tre punti subendo anche fallo, portando i suoi sul più 5 con poco più di un minuto da giocare; Forzieri in entrata trova un bel canestro con fallo annesso, tenendo viva Valdisieve (76-78), dall'altra parte Legnaia non segna e Valdisieve ha la palla del pareggio, ma la penetrazione di Forzieri trova il muro della difesa ospite che non consente un tiro pulito, Legnaia recupera palla e Scampone può andare in lunetta col successivo fallo guadagnato. L'esterno gialloblu realizza entrambi i liberi portando i suoi a più 4 con 21 secondi da giocare, il successivo time out di Pescioli disegna un tiro da tre punti per Forzieri che sbaglia, rimedia Municchi che si guadagna il fallo catturando il rimbalzo, scrivendo dalla lunetta il nuovo meno due per i biancoverdi. Dopo la sospensione chiesta da Zanardo, Merlo subisce fallo e si porta sulla linea del tiro libero, realizzando il primo e sbagliando il secondo, nella lotta a rimbalzo gli arbitri ravvisano un fallo che sembrava più una palla a due, Bartolozzi viene sanzionato con un tecnico e Nikoci può chiudere la contesa dalla lunetta, inutile la tripla successiva di Municchi quasi sulla sirena di fine gara. Un peccato non aver portato a casa un successo prestigioso contro un quotatissimo avversario, ma non si può non essere soddisfatti della prova offerta dai ragazzi di Pescioli a cui va un sentito applauso; era doveroso dimostrare tutt'altra prestazione rispetto alle ultime due e la risposta della squadra c'è stata, da qui si deve ripartire cercando di offrire sempre questo tipo di performance.
ASD Valdisieve - Olimpia Legnaia 81-83
Valdisieve: Maltomini 1, Bartolozzi 3, Piccini N. 4, Occhini 23, Morandi 5, Corradossi 8, Forzieri 13, Pilli ne, Valletti 4, Sarti ne, Municchi 16, Piccini C. 4. Allenatore: Pescioli
Legnaia: Pinarelli, Baldasseroni 1, Pracchia, Merlo 13, Radchenko 14, Riboli, Giannozzi 4, Del Secco 17, Cherubini 4, Mazzarelli ne, Nikoci 22, Scampone 8. Allenatore: Zanardo
Arbitri: Marinaro e Pampaloni
Parziali: 28-19, 44-38, 56-58, 81-83.

ASD Valdisieve

Posta un commento

0 Commenti