Header Ads Widget

Proget Impianti Olimpia Legnaia – Libero Basket Siena 53 – 64


La Proget Impianti Olimpia Legnaia stecca l’incontro casalingo, dimostrando di poter compere ad armi pari contro Libero Basket Siena senza però farlo con continuità.
PROMOZIONE – PRIMA FASE – GIR. B / 20º GIORNATA
Lunedì 13 Marzo 2023 @ PalaCantini
OLIMPIA LEGNAIA-LIBERO BASKET SIENA 53-64
(5-18, 24-24, 40-46, 53-64)
PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA Macchia 10, Scelfo 7, Masi 3, Marrone, Becocci, Carli 17, Gerbi 6, Mori 5, Jakoberaj 3, Taccetti 2, Bellucci ne, Margheri ne. Coach: Deza Linares Ass. Lupori
LIBERO BASKET SIENA Ruberto 20, Pagano 9, Monciatti 7, Nepi 2, Paggetti 2, Pierini 8, Ciompi 8, Galgani 5, Fatucchi 3, Maccianti ne, Zani ne, Favilla ne. Coach: Farnetani
Parziali: 5-18, 24-24, 40-46, 53-64.
Arbitri: Russo di Firenze e Maggi di Prato
Avvio di gara particolarmente in salita per i giallo-blu che non riescono a trovare le misure per contrastare l’onda senese. La perfetta realizzazione dalla distanza di Scelfo, servito da Macchia, a conclusione di una buona azione corale costruita in velocità, non fa testo ad un ottimo momento della squadra ospite che vede il canestro con facilità grazie agli inserimenti di Ruberto. Una serie di imprecisioni sia dalla lunetta ma soprattutto dalla distanza, con numerosi tentativi frutto di scelte frenetiche, non consentono ai legnaioli di avanzare nel punteggio regalando di fatto un break agli avversari che, con la tripla di Pagano, toccano il parziale di 3-16. A pochi possessi dal termine, Carli batte un colpo che serve per lo più per rigenerare l’aspetto psicologico in vista di un match ancora lungo. Grazie ad un ritmo ed un’intensità decisamente ritrovati, i legnaioli, in avvio di secondo quarto, si rifanno sotto grazie ad un ottimo break con Carli assoluto protagonista. Il numero 21 giallo-blu è il termometro della squadra: con la sua crescita, la sua presenza sotto canestro ed i suoi appoggi vincenti, cresce anche tutto il gruppo. Il canestro in allontanamento di Mori, al quale dà continuità il centro di un Macchia che finalmente si sblocca, completano l’opera di rimonta che si traduce in un break di 13-1 il quale induce l’allenatore ospite a chiamare il time-out. Al rientro, Il fallo e canestro di Ciompi non interrompe il momento favorevole dei padroni di casa che, alzando la voce a rimbalzo, riescono addirittura a portarsi in vantaggio di due lunghezze andando però a riposo sul punteggio di 24-24. In una partita in cui le squadre hanno vissuto finora di momenti positivi o negativi, ai blocchi di partenza del terzo quarto, la situazione sembra essere adesso orientata verso i binari dell’equilibrio. Per Siena, si ripresenta sul parquet un preciso Ruberto che inaugura il secondo tempo con un canestro dall’arco mentre i padroni di casa provano ad incidere seguendo le convinzioni ritrovate in precedenza grazie agli inserimenti vincenti di Gerbi ma soprattutto di Carli che calca l’ottimo momento dimostrando di essere letale anche dal piazzato. Macchia prova ad allungare le distanze calando una tripla che accende il PalaCantini: i padroni adesso sono in grado ad attaccare al meglio con tutti gli interpreti e riescono a scaricare al tiratore libero come nel caso del possesso successivo capitalizzato dalla tripla di Masi. La difesa tuttavia non regge i colpi degli ospiti che, dopo essere passanti in svantaggio, grazie ad una buona seconda parte di quarto, si riportano d’avanti ancora nel segno di Ruberto e Pagano. I giallo-blu peccano di lucidità nel momento decisivo della gara e, quando il punteggio recita ancora 40-46, gli ospiti sono bravi a sfruttare l’ottima vena realizzativa dei propri due tiratori di fiducia ai quali si aggiunge anche Fatucchi dando vita ad un break che, all’inizio dell’ultimo quarto, taglia le gambe alla squadra di casa. I padroni non vogliono arrendersi e, affidandosi al proprio capitano, cercano subito di ricucire il punteggio. Mori si renderà protagonista anche di uno splendido canestro dalla distanza, replicato poco dopo da Macchia. Questo sarà tuttavia il colpo di coda del match per i giallo-blu che non riescono ad impensierire ulteriormente Siena la quale è brava nel gestire i ritmi della gara grazie anche ad una serie di centri dalla lunetta che portano il risultato al finale di 53-64.

Olimpia Legnaia Basket

Posta un commento

0 Commenti