Header Ads Widget

Ufficiale la firma di Ikangi


Umana San Giobbe Basket è lieta di annunciare la firma con Iris Ikangi. Guardia/Ala di 200 cm per 88 kg, nato a Voghera nel 1994. Il neo biancorosso si forma a livello cestistico con la Pallacanestro Pavia; il percorso con la compagine lombarda lo porta, dopo la trafila con le giovanili, ad esordire anche tra i senior nella stagione 2011/2012. Nel 2013/14 il trasferimento alla Benedetto XIV Cento in Serie B, con la quale gioca per due annate. Terminata l’esperienza in Emilia, nell’etate 2015, Ikangi mantiene la categoria ma si sposta in Puglia, a San Severo e, anche in questo caso, rimane per due stagioni. Dal Sud Italia torna nuovamente al Nord, ma questa volta la chiamata è dalla A2 e in particolare da Verona. Con la Tezenis scende in campo dal 2017 al 2019 con un rendimento crescente. La scalata di Ikangi non si ferma e dopo i due anni nel secondo campionato nazionale, firma con Brindisi in Serie A. La parentesi in Salento permette a Ikangi di esordire anche in Champions League. Nel finale della stagione 2020/2021 il ritorno a San Severo, di nuovo in Serie A2. Nella stagione scorsa la chiamata di Scafati. Con la squadra campana Ikangi conquista la promozione in Serie A viaggiando con 5.8 punti di media in regular season e 5.4 nei playoff. Il rapporto con la Givova prosegue anche nella prima parte della stagione corrente, nella massima divisione nazionale, poi a novembre la firma con Torino, squadra inserita nel Girone Verde della Serie A2. Con i piemontesi 4.2 punti e 3 rimbalzi di media nelle cinque apparizioni prima dell’infortunio che ha portato alla rescissione dello scorso dicembre. Pienamente recuperato, Ikangi è adesso a disposizione di coach Bassi per l’ultima parte del campionato. Giocherà con la maglia numero 35. “Ho avuto da subito una ottima impressione dell’ambiente e della società – le prime parole di Ikangi. L’ingresso in squadra è stato semplicissimo perché già conoscevo alcuni dei nuovi compagni. Con Raucci ho giocato la passata stagione a Scafati, mentre gli altri li ho sfidati tante volte da avversario. L’obiettivo è concludere nel migliore di modi la prima fase di questo campionato senza porci limiti. Siamo consapevoli che non sarà semplice perché i finali di stagione sono sempre pieni di insidie, ma vogliamo toglierci delle soddisfazioni”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti