Header Ads Widget

Piombino ancora sconfitta in casa da Oleggio


Si complica il cammino verso la B1 per i gialloblu, ma non finisce qui
Uno dei fantasmi che aleggiavano su questo incontro, si è materializzato, Oleggio che gioca senza la pressione del risultato, batte una Piombino a cui la palla pesa il doppio.
Come si evince anche dalle parole dei due coach a fine gara, questa la chiave della vittoria per Oleggio e la causa della sconfitta di Piombino. Lo si è visto sul campo in modo inequivocabile in campo, con i giocatori piombinesi che sbagliavano cose non da loro, con errori netti e percentuali al tiro, lontane parenti di quelle viste in regular season. Non dipende tanto dalla condizione fisica, quanto da quella mentale, i playoff gettati nel finale di campionato e l’obbligo di dover vincere a tutti i costi per non rendere brutta una stagione bellissima, hanno pesato come macigni. Brava Oleggio che ha sfruttato la debolezza dei gialloblu, difendendo bene nel pitturato, concedendo solo un misero 43% da due e lasciando qualche spazio in più sul perimetro, da dove Piombino era irriconoscibile, un 21% che non ha eguali in campionato. Scelta quindi vincente per i piemontesi.
Nonostante ciò Piombino avrebbe potuto vincere questa partita, dopo due quarti condotti nonostante i pochissimi punti segnati, dall’attacco migliore del campionato. Due quarti dove però i gialloblu non riescono mai ad allungare oltre il più 6, con un buon 50% nel pitturato, ma la zavorra di un 17% da tre, con 14 errori su 17 tentativi. Cagnazzo recupera tutti i suoi giocatori e utilizza molto anche la panchina. Buono il lavoro difensivo, ma in attacco il solo Venucci pare avere le chiavi per aprire la difesa biancorossa e se il buon Azzaro è dopo di lui il miglior tiratore da tre della squadra, si capisce che c’è qualcosa che non va. I primi due quarti si chiudono con Piombino avanti di soli due punti, sul 35 a 33. Nei secondi due quarti i nodi vengono al pettine e quando Tiberti va in panca per tre falli e Azzaro lo segue, dopo poco, per una botta seguita a uno scontro con Maruca, il pallino passa in mano ad Oleggio. L’attacco diviene ancora più sterile la difesa fa acqua, con 26 punti subiti nel quarto e Piombino finisce a meno 8, con una bomba di Colussa, sempre oggetto non identificato per la difesa piombinese, tanto da mettere a referto anche varie schiacciate. Nel quarto finale Piombino risale in avvio a meno 3 coi canestri di Piccone e Tintori, ma non da continuità, con palle perse e con Oleggio presto in bonus, subisce dalla lunetta il nuovo meno 7 a 6’ dal termine. Venucci prova a prendere per mano in compagni e con il suo canestro e la prima bomba di Azzaro, è di nuovo a meno 2. L’aggancio è vicino, ma arriva uno 0 su 4 dal campo a negarlo. Un, Quando Bianchi infila finalmente la retina, per il nuovo meno 2 a 3’ dalla sirena, il Palatenda ci crede, ma un Giacomelli, eroe di serata riporta i suoi sul più 5. Piombino non è in serata, ma con orgoglio ci prova e torna ancora in corsa, con la seconda bomba di Azzaro, quando manca ancora un minuto e mezzo. Sarà un tempo breve, ma ricco di rimpianti, con tre tiri da tre per il sorpasso falliti e un errore da sotto su rimbalzo offensivo a 4’’ dalla sirena, che fa sfumare anche il possibile supplementare.
Come ha detto coach Cagnazzo, i giocatori ora debbono ritrovare subito quella leggerezza, quel piacere di giocare assieme, che l’ha resa a lungo, la più bella squadra del campionato, un patrimonio che non deve andare perduto e che li può riportare subito in carreggiata.
Solbat Piombino - Mamy.eu Oleggio 66-68 (18-15, 17-18, 16-23, 15-12)
Solbat Piombino: Mattia Venucci 18 (4/8, 2/4), Edoardo Tiberti 12 (4/9, 0/0), Fabrizio Piccone 11 (2/6, 2/8), Alessandro Azzaro 9 (1/3, 2/6), Camillo Bianchi 7 (2/3, 1/8), Denis Alibegovic 4 (2/7, 0/6), Tommaso Tintori 4 (2/3, 0/0), Dario Mazzantini 1 (0/0, 0/1), Edoardo Pedroni 0 (0/1, 0/1), Francesco Rossato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 - Rimbalzi: 47 13 + 34 (Edoardo Tiberti 16) - Assist: 11 (Mattia Venucci 5)
Mamy.eu Oleggio: Olivier Giacomelli 17 (2/4, 2/6), Matteo Maruca 14 (4/8, 1/6), Andrea Colussa 13 (5/8, 1/5), Renato Buono 12 (1/4, 2/4), Gabriele Ballarin 6 (3/3, 0/0), Tommaso Ingrosso 3 (1/3, 0/4), Marco Restelli 3 (0/2, 1/4), Omar Seck 0 (0/2, 0/1), Matteo Guardigli 0 (0/0, 0/0), Luca Palestra 0 (0/0, 0/0), Mattia Temporali 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 20 - Rimbalzi: 45 9 + 36 (Andrea Colussa 11) - Assist: 12 (Renato Buono 4)

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti