About

Breaking News

La Gea Grosseto vola in semifinale: Valdicornia battuto in gara 2 con un secondo tempo esplosivo


Gara2, Gea Grosseto-Valdicornia 74-66
GEA GROSSETO: Domenichini n.e., Scurti 10, Fanelli 11, Piccoli 14, Ignarra 2, Furi 10, Ricciarelli 3, Liberati 8, Alvarez Rodriguez n.e., Romboli 3, Mari 13. All. Marco Santolamazza.
VALDICORNIA: Agostini 10, Riccardi, Giannetti 20, Mancino, Cacciottolo, Fratto 9, Pistolesi, Benucci, Pagni 8, Barontini 3, Franceschini 7, Tracchi 9. All. Matteo Gistri.
ARBITRI: Mattia Filipovic e Tommaso Franci di Siena.
PARZIALI: 19-24, 31-35; 51-51
NOTE: tecnico a Tracchi a 1’05 del 3°q., a Franceschini a 9’45 del 4°. Uscito per falli Pagni.
La Gea Basketball Grosseto vola in semifinale. Mercoledì sera, al Palasport di via Austria, i ragazzi di Marco Santolamazza, grazie a una grande prova di carattere, hanno sfruttato a dovere il fattore campo per battere nuovamente lo Studio Arcadia Valdicornia Venturina (74-66 il finale) e qualificarsi per le Final Four del campionato di Divisione regionale 1. «È stata, come previsto, una partita durissima – commenta il coach Marco Santolamazza - ma i ragazzi sono stati eccezionali a rimanere sempre in partita, anche quando gli avversari sembravano avere qualcosa in più di noi. Ha vinto la squadra con il maggior carattere, con un cuore grandissimo che le ha fatto superare ogni ostacolo. L’avevo detto alla vigilia che questa partita si sarebbe risolta al quarto tempo. Siamo riusciti ad agganciare gli avversari nella terza frazione e negli ultimi 10 minuti abbiamo sferrato il colpo del ko». Di fronte a un Palasport quasi esaurito, per la presenza di numerosi sostenitori del Venturina, le due formazioni hanno dato vita a un match appassionante, passato da una mano all’altra nel corso del primo tempo, con i ragazzi di Gistri che hanno confermato la loro qualità con ottimi tiratori. Alla lunga però sono venute fuori le stelle grossetane che con qualche bomba e tanta grinta hanno messo la freccia e si sono portate a casa un successo straordinario, di squadra, con ben cinque giocatori in doppia cifra. Il primo quarto è stato giocato sul filo dell’equilibrio, con la Gea che trova il massimo vantaggio sul 15-11 e sul 19-15, ma subisce un break di 0-9 che permette a Venturina di chiudere a +5. Nella seconda frazione, dopo un piccolo recupero locale, Valdicornia allunga fino al +9 (26-35), ma nelle ultime battute la Gea recupera qualcosa, pur sbagliando alcuni tiri liberi, e va all’intervallo lungo a -4. Appassionante il terzo quarto. La Gea pareggia con Scurti sul 38-38 , va sotto, le bombe di Piccoli e Romboli (che nell’azione s’infortuna e non rientrerà più) la portano sul 49-43, ma le triple di Agostini e Giannetti valgono il 51-51 al 30’. La bomba di Mari dopo 1’30 riporta sopra i grossetani, che punto dopo punto prendono un buon margine. Una bomba di Liberati, decisivo nel secondo tempo con otto punti e due tiri dalla lunga distanza, consente l’allungo decisivo sul 62-55. Valdicornia cerca di reagire, ma Grosseto trova sempre il modo di replicare e di conservare la giusta distanza per un finale tutto sommato tranquillo. Negli ultimi secondi un fallo tecnico fischiato a Franceschini consente di portare lo scarto a otto punti e di far iniziare la festa sugli spalti e di attendere l’esito del duello di giovedì sera tra Castelfranco Frogs e la capolista Libertas Lucca, che ha vinto gara1, per conoscere l’avversario delle semifinali, che scatteranno sabato 27 a Lucca o domenica 28 a Grosseto, in caso di successo del Castelfranco. Tra le prime quattro c’è già anche Donoratico, che mercoledì sera è andato a vincere (67-65) sul campo di Calcinaia.

Ufficio stampa Gea Basketball