La OriOra Pistoia si arrende nel finale a Reggio: secondo posto a La Spezia

I biancorossi, ancora orfani di Petteway, se la giocano alla pari contro la Grissin Bon, soccombendo soltanto nel finale. Terzo posto per la Fortitudo, vincente su Pesaro
Non basta una buona partita al Pistoia Basket per avere la meglio di Reggio Emilia: il primo quadrangolare "Cittaà di La Spezia" va così alla Grissin Bon, che al termine di un match equilibrato e combattuto si impone in volata per 68-75 sull'OriOra, ancora priva di Petteway e Quarisa.
LA CRONACA.
Pistoia parte forte con i canestri di Salumu, Brandt e D'Ercole, volando sul 9-3 e costringendo subito Buscaglia al time out. La Grissin Bon si scuote e con un parziale di 7-0 firmato Johnson-Odom si porta avanti: questa volta è Carrea a chiamare il minuto. Al rientro contro break della OriOra (8-0 con uno scatenato Salumu, foto Alessio Viale), che chiude il quarto meritatamente avanti per 21-16 dopo 10' di grande lavoro difensivo. La Grissin Bon colpisce dall'arco con Vojvoda e Johnson-Odom, mentre per i biancorossi c'è Brandt (primo giocatore a toccare la doppia cifra) a illuminare nel pitturato. Pistoia continua ad avere una buona consistenza nella propria metà campo, limitando con efficacia le folate offensive di Reggio. La partita procede sul punto a punto. Landi piazza una bomba, Poeta risponde con un gioco da tre punti, Johnson stoppa sulla sirena: all'intervallo Pistoia avanti 38-37. La OriOra riparte bene con D'Ercole e Johnson a bersaglio, la Grissin Bon fa ancora meglio e mette la freccia con Fontecchio e Poeta. Pistoia accusa un po' di stanchezza ma non molla: Della Rosa firma la parità, mentre Landi è impeccabile in lunetta per il nuovo vantaggio. All'ultimo possesso Johnson-Odom fa 2/2 a cronometro fermo per il 54-55. I biancorossi trovano nuova linfa da Brandt, impattando sul 58-58. Le percentuali si abbassano notevolmente da entrambe le parti, con le contendenti alla seconda partita in due giorni. Reggio si aggrappa alla verve di Owens, ma il big-man australiano risponde a tono. Nel finale gli emiliani strappano di DJO e Vojvoda, mentre per Pistoia un paio di in e out sfortunati fanno la differenza. La chiude Owens, Reggio Emilia vince partita e trofeo.
ORIORA PISTOIA - GRISSIN BON REGGIO EMILIA 68-75
(21-16, 38-37, 54-55)
PISTOIA Castelli, Della Rosa 2, Mati ne, Petteway ne, D'Ercole 6, Quarisa ne, Brandt 24, Salumu 10, Landi 10, Dowdell 6, Johnson 7, Wheatle 3. All. Carrea.
REGGIO EMILIA Johnson-Odom 16, Fontecchio 11, Pardon 3, Candi 2, Poeta 7, Vojvoda 8, Infante 2, Soviero ne, Owens 14, Upshaw 10, Diouf 2, Mekel ne. All. Buscaglia.
ARBITRI Vita, Capotorto, Puccini.
NOTE Parziali 21-16, 17-21, 16-18, 14-20. Fuori per 5 falli: Candi.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento