Il basket integrato della Sba inizia il nono anno di attività

Il progetto è animato dalla volontà di far vivere esperienze sportive a ragazzi con disabilità
Tra sport e sociale, l’attività della Sba è stata consolidata dalla sinergia con All Stars Arezzo Onlus
AREZZO – Il basket integrato della Scuola Basket Arezzo ha iniziato il suo nono anno di attività. Questo progetto sociale fornisce la possibilità di giocare a pallacanestro e di fare sport a ragazzi con disabilità fisiche, intellettive e relazionali a cui viene proposto un programma di allenamenti in cui sono coinvolti anche i cestisti delle varie squadre del settore giovanile, andando così a configurare uno dei fiori all’occhiello della società aretina. Il percorso ha preso il via al palasport “Mario d’Agata” dal mese di ottobre ed è proposto ad atleti di ogni età in modo completamente gratuito in virtù del sostegno dello sponsor Bm Centro Tecnico che, fin dalla prima stagione, ha sposato le finalità di questa attività.
Il compito di curare gli allenamenti è stato nuovamente affidato ai tecnici Paolo Bruschi e Federico Fracassi che hanno rinnovato il loro impegno in forma volontaria e che stanno ponendo le loro competenze a disposizione degli atleti coinvolti, permettendo loro di vivere un’esperienza di sport, socializzazione, crescita e divertimento. Oltre alla rinnovata collaborazione con la Caritas Diocesana e con La Casa di Elena, la novità di questa stagione è rappresentata dalla sinergia avviata con All Stars Arezzo Onlus che ha già portato i propri frutti con l’incremento del numero degli atleti del basket integrato. Il gruppo storico della Sba è stato infatti consolidato dall’innesto di alcuni ragazzi dell’associazione con sede ad Agazzi che stanno muovendo i loro primi passi nella pallacanestro, con circa venti giocatori che si stanno ora allenando insieme. Questa unione ha dunque favorito un’ulteriore crescita del basket integrato, motivata dall’obiettivo di andare a costituire una vera e propria squadra che in futuro possa rappresentare la città di Arezzo in partite e tornei del circuito Special Olympics. «Il basket integrato - spiega Fracassi, - nasce per far vivere le emozioni e i valori dello sport anche a chi ha disabilità, proponendo esperienze di gioco comuni con atleti senza disabilità e fornendo così le basi motorie e tecniche per allenarsi, per giocare e per divertirsi. La costituzione di una squadra rappresenta uno degli obiettivi di questo progetto, per permettere agli atleti di vivere anche le emozioni garantite dall’incontro e dal confronto con altre realtà: questa finalità ci accomuna con All Stars Arezzo Onlus, con cui siamo felici di aver avviato una collaborazione che stimolerà un ulteriore passo in avanti del nostro movimento di basket integrato».

Uffici Stampa EGV
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento