Header Ads

Bassi: “Con Cecina una partita che temevo, bravi nonostante le difficoltà”


“Era una partita che temevo molto, infatti in un certo momento si era messa non benissimo per noi. Lo hanno una squadra giovane ma di grande talento che gioca una bellissima pallacanestro, sapevamo che se la partita fosse diventata una gara di atletica sarebbe stata la loro. Ci siamo disuniti a cavallo tra il primo e il secondo quarto, però poi siamo riusciti ad alzare il nostro livello”. Sono queste le parole di Giovanni Bassi al termine della partita tra San Giobbe Chiusi e Sintecnica Cecina. Il capo allenatore della formazione senese è poi tornato sulla questione infortuni: “Io non amo parlare di questo aspetto, abbiamo avuto una settimana complicata e la risposta sul campo è arrivata. Questo è un gruppo che si sbatte e non cerca scuse. Voglio ringraziare pubblicamente i miei giocatori perché hanno fatto uno sforzo notevole sia allenandosi benissimo in settimana, nonostante fossimo veramente pochi, sia tirando fuori una prestazione di livello”. Infermeria che non ha condizionato le ultime tre uscite in campionato, ma che al momento è piena. Una situazione che non hai mai permesso di scendere sul parquet a ranghi completi: “La squadra come l’abbiamo pensata in estate non l’abbiamo di fatto mai vista e anche dall’arrivo di Giarelli ci sono state alcune problematiche per le quali siamo sempre andati in emergenza – commenta il Coach di Chiusi. Il potenziale lo darà il gruppo, lo darà il campo lo daranno le partite punto a punto quando inizieremo ad avere un vissuto più ampio di squadra. Devo dire che i ragazzi prima di tutto sono delle bellissime persone e quindi quando lavori con delle bellissime persone i risultati probabilmente prima o dopo arriveranno”. Infine arriva la sosta per le festività natalizie con il campionato che riprenderà il 6 gennaio ad Ozzano: “Da un lato preferivo giocare – conclude Bassi – nonostante a tutti faccia piacere passare le feste un pochino più rilassati. Detto questo abbiamo una situazione notevole in infermeria quindi ci prendiamo la pausa e cerchiamo di recuperare quanti più ragazzi possibile vivendo qualche giorno di serenità con le nostre famiglie. Colgo l’occasione per fare gli auguri di Buon Natale a tutti i nostri tifosi ma in generale a tutte le persone che seguono la pallacanestro, è stata una annata particolare e speriamo di rivedere qualcuno in tribuna quanto prima, sia per il calore delle persone, ma anche perché vorrebbe dire che stiamo tutti un pochino meglio”.

San Giobbe Basket Chiusi

Nessun commento

Powered by Blogger.