Header Ads

C'E' UN #TIMEOUT ABC: Alessandro Pucci


Esperienza, talento e concretezza. Alessandro Pucci si conferma uno dei trascinatori dell’Abc Solettificio Manetti: “Se giochiamo insieme possiamo dire la nostra contro chiunque”. Nell’estate 2019 è stato uno dei colpi messi a segno dall’Abc Solettificio Manetti. E fin dal suo esordio in maglia gialloblu ha rappresentato uno dei maggiori terminali offensivi a disposizione di coach Paolo Betti, nonchè un giocatore che assicura concretezza e talento sia dentro che fuori dall’area. Ed anche in questo inizio della sua seconda avventura in maglia Abc, Alessandro Pucci si conferma un punto di riferimento fondamentale, come ha dimostrato proprio sabato scorso contro Valdisieve guidando i gialloblu con 17 punti e tanta autorità, nonostante l’infortunio che durante la settimana lo aveva costretto ad allenarsi a mezzo servizio. “Quella con Valdisieve è stata una buona partita – spiega Alessandro – era importante conquistare i due punti e ci siamo riusciti. A livello di squadra stiamo migliorando. Ci sono ancora delle cose da sistemare, come ad esempio le palle perse o i cali di concentrazione che non possiamo permetterci e, nel caso di sabato scorso, anche le percentuali dalla lunetta. Personalmente, dopo l’infortunio alla caviglia di lunedì, ho cercato di recuperare al meglio per la gara e alla fine in campo non ho accustao grossi problemi. Purtroppo si tratta di problematiche all’ordine del giorno visto il poco tempo a disposizione per la preparazione, quindi anche da questo punto di vista dobbiamo essere bravi a stringere i denti”. Poi Alessandro parla del roster rinnovato, in cui però la parola d’ordine è sempre la stessa: coesione. “Sono felicissimo di aver ripreso l’attività e di averlo fatto all’interno di un gruppo in cui mi sono sempre trovato bene. E’ chiaro che abbiamo perso giocatori importanti, e con essi una bella dose di esperienza, quindi ci siamo presentati al via con una squadra completamente diversa rispetto a quella che ha iniziato a settembre. Però possiamo contare su tanti giovani motivati, che dovranno sfruttare questa occasione per dimostrare quanto valgono. Saranno chiamati a prendersi spazio e responsabilità ma devo dire che si stanno allenando bene e siamo tutti molto fiduciosi. Abbiamo dei limiti fisici oggettivi rispetto ad altre squadre, come ad esempio Montecatini, ma starà a noi bilanciare queste mancanze con altre doti”. Ed infine lo sguardo passa alle prossime due gare ravvicinate, che vedranno l’Abc Solettificio Manetti impegnata mercoledì ad Agliana e sabato di nuovo al PalaBetti contro Prato. “Agliana è una squadra che conosciamo bene, ha giocatori importanti che come noi giocano insieme da tanto, quindi è molto solida e ben amalgamata. Inoltre può contare su elementi di spessore sotto canestro che noi rischiamo di soffrire, come accaduto a Montecatini. Per vincere dovremo difendere forte e aiutarci a vicenda. Il loro è un campo molto ostico e riuscire a strappare la vittoria sarebbe importante, sia per la classifica che per la fiducia. Anche Prato – prosegue – è una buona squadra che gioca insieme da tempo. Ha inserito un lungo come Magni, giocatore super per la categoria, quindi come contro Agliana starà a noi trovare il modo per contrastarla facendo leva sulle nostre peculiarità. Ma sono sicuro – conclude – che se riusciamo a giocare di squadra, in attacco e soprattutto in difesa, possiamo dire la nostra contro chiunque”.

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino

Nessun commento

Powered by Blogger.