Header Ads

Il Gesam Gas e Luce Lucca abbandona a Vigarano le ultime chance di salvezza diretta 68-66


Dondi Multistore Vigarano: Bestagno 10, Sorrentino 6, Albano 6, Colantoni ne, Rosset 9, Migani ne, Farina ne, Laterza 12, Gaia Castelli ne, Yurkevichus 14, Guilavogui e Marinkovic 11 Allenatore: Andrea Castelli
Gesam Gas e Luce Lucca: Jakubcova 12, Cibeca ne, Pastrello 6, Russo 7, Orsili 14, Miccoli 14, Pallotta ne, Harper 6, Smorto e Tunstull 7 Allenatore: Francesco Iurlaro
Arbitri: Wassermann, Bartolini e Mignona
Note: Fischiato fallo antisportivo a Bestagno dopo 2’02’’ nel primo quarto. Fischiato fallo antisportivo ad Albano dopo 8’09’’ del terzo quarto.
Risultato: 68-66(18-14, 33-34 e 45-53)
Naufragano a Vigarano Mainarda le residue chance del Basket Le Mura Lucca di agguantare quel nono posto che avrebbe significato salvezza diretta. Nell’anticipo della ventiquattresima giornata le giallonere cedono il passo per 68-66 alla compagine ferrarese, che mantiene così aperto uno spiraglio di evitare la retrocessione diretta, dopo aver sprecato un vantaggio di undici punti nel quarto e ultimo periodo. Onore e merito al team di Andrea Castelli che non ha mai mollato ottenendo il canestro del decisivo sorpasso con Elena Bestagno. L’errata rimessa in gioco di Lucca, quando sul cronometro restavano ancora 00’03’’, ha chiuso i conti. Della serata in terra emiliana per il Gesam Gas e Luce, che adesso dovrà attendere il risultato dello scontro diretto Broni-Sassari per capire quali cambiamenti subirà la graduatoria in zona play-out in ottica decimo posto, resta da salvare veramente poco. Al di là della prova delle singole, menzione doverosa per Orsili e Miccoli (14 punti e 12 rimbalzi), il match odierno è stata la cartina di tornasole dell’annata: momenti di up and down a breve distanza, vedi il parziale che ha permesso alle locali di rifarsi sotto dal -11, che hanno pesato come un macigno nell’economia della partita. La Dondi Multistore che parte con il classico quintetto formato da Yukevichus, Laterza, Rosset, Marinkovic. Lucca risponde con Jakubcova, Miccoli, Russo, Harper e Orsili. L’importanza della posta in palio, le ferraresi si giocano l’ultima chance per non retrocedere direttamente in A2 mentre per le biancorosse questi due punti sono fondamentali per consolidare la loro decima piazza, condiziona un avvio di partita nel qual i due attacchi faticano a trovare spazio nei rispettivi pitturati. Ragion per cui non è un caso che in questa fase iniziale le protagoniste diventano i cecchini locali Marinkovic e Bestagno, autrice di due triple consecutive che valgono il momentaneo 12-7. Le ospiti, sfruttando una maggiore vitalità a rimbalzo, riescono a piazzare un mini parziale di 0-5 che vale il riaggancio a quota 12 dopo la “bomba” di Miccoli. Il finale, però, è ad appannaggio delle locali che, trascinati dagli otto punti di Bestagno, chiudono sul 18-14. Il secondo quarto ricalca, almeno in parte, l’andamento di quello precedente con un punteggio che resta veramente basso. Un parziale di 0-6, costruito sull’asse Orsili-Jakubcova, permette a Lucca di mettere la testa davanti nel punteggio, 20-21, per la prima volta in serata. I due giochi da tre punti, canestro e libero supplementare, griffati da Marinkovic riportano avanti di quattro punti la Dondi Multistore. La partita, sebbene non sia spettacolare, si dipana su un’altalena di parziali scaturiti dalla pura inerzia, come lo 0-8, con cinque punti di Orsili, che manda Lucca sul 26-30. La replica di Vigarano è il 7-0, questa volta la protagonista è la lunga Yurkevichus, che vale il nuovo contro sorpasso prima che il nuovo sprint di Lucca mandi le contendenti al riposo sul 33-34. Uscita dall’intervallo lungo, Lucca sembra a proseguire con la verve con cui aveva concluso i precedenti dieci minuti, ma Vigarano non alcuna intenzione di gettare la spugna e recupera le otto lunghezze di svantaggio. Una tripla di Miccoli indica la strada al team di coach Iurlaro che chiude in crescendo il periodo come testimoniato dal 45-53 con cui arriviamo agli ultimi dieci minuti di gioco. La tripla di Linnae Harper vale il 47-58 con 8’16’’ rimanenti assomiglia ad una polizza sulla vittoria di marca lucchese. Nel momento di controllo delle operazioni, il Basket Le Mura subisce il veemente ritorno di Vigarano, trainato a turno da Rosset, Laterza e Sorrentino, complici anche due banali palle perse dalle ospiti. Sul 60-60 con 3’31’’ da giocare coach Iurlaro è costretto a ricorrere al time out per riprendere le sorti della gara. Vigarano prova a prendere il sopravento con cinque punti filati di Yurkevichus ma Lucca reagisce e a 20’’ dalla fine trova il 65-66 grazie ad un canestro di pura classe di Alessandra Orsili. La percussione di Bestagno, tornata a segnare dopo quasi tre quarti, riporta avanti di una lunghezza Vigarano con 3’’. La rimessa in gioco male eseguita dalle ospiti consegna la seconda vittoria stagionale alla squadra di Castelli.

Basket Femminile Le Mura Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.