Header Ads

Non basta il cuore ... trasferta amara per l'U16 eccellenza a Cecina, 69/62 il finale


I ragazzi dell'u16 ci hanno provato fino alla sirena finale. Mettendo in campo tutte le loro energie, hanno tentato fino all'ultima secondo di portare a casa la difficilissima trasferta contro la forte Cecina: squadra, quella avversaria, che la precedeva di due punti in classifica. Le scarse percentuali al tiro unite ad un finale di terzo quarto completamente da dimenticare, hanno però condannato i ragazzi di Merciadri all'amaro 'referto giallo'. Se al fischio finale sono solo 7 le lunghezze che dividono le due squadre, Lucca, che è riuscita per oltre 25 minuti a tenere la partita in sostanziale equilibrio, all' inizio dell'ultima ripresa si era ritrovata sotto di ben 16 punti. Decisivo, in negativo, per i biancorossi un black out generale che aveva visto Cecina, negli ultimi cinque minuti del terzo quarto, scappare nel punteggio e incanalare in maniera netta le sorti dell'incontro. Merito ai nostri ragazzi di non aver gettato la spugna e, con orgoglio e caparbietà, aver provato quella che sarebbe stata una clamorosa rimonta. L'ottima reazione dei giovani lucchesi, trascinati da un infaticabile Brugioni (24 punti) e dall'energia di Manfredini (16) li ha portati fino al -6, ad un paio di minuti dalla fine, dove sono mancate la lucidità e la fortuna necessarie per ricucire completamente lo strappo. 35 minuti giocati alla pari contro una delle squadre più forti della Toscana. Dal vantaggio iniziale dei nostri al sorpasso e al tentativo di allungo locale (19-11).Divario ricucito prima dell'intervallo lungo (35-31) e colmato con la bomba di Catelli due metri oltre l'arco (39-40) al 24esimo minuto di gioco. Poi la sbandata fatale, l'allungo di Cecina che ha portato il punteggio sul (59-43) e infine il tentativo di rimonta dei lucchesi chiuso sul -7 finale (69-62). ''Se il cuore e la generosità non mancano certo a questi ragazzi, per cui posso fargli soltanto i complimenti, dobbiamo riuscire a restare concentrati e dentro la partita per tutti i 40 minuti. Oggi 5 minuti di appannamento collettivo, soprattutto in difesa, ci sono costati la gara. Per competere a questi livelli dobbiamo crescere poi in fiducia e cattiveria agonistica. La qualità e la mole dei tiri che riusciamo a creare di squadra da una partita all'altra sta migliorando notevolmente ma spesso, oltre che alle giuste capacità tecnica, su cui lavoriamo ogni allenamento, ci manca quella cattiveria agonistica e quella sicurezza in se stessi necessarie per segnarli e di conseguenza per vincere anche con avversarie di questo livello. Molti ragazzi stanno crescendo in capacità e minutaggio rispetto agli anni passati, ma adesso lo step successivo è crescere in consapevolezza e fiducia per concretizzare i miglioramenti anche in partita. Sotto con il lavoro, abbiamo ancora 3 partite molto divertenti da giocare." Così Merciadri nel commento alla gara
Parziali:
21/12 - 14/19 - 22/12 - 12/19
21/12 - 35/31 - 57/43 - 69/62
BC Lucca: Brugioni 24, Manfredini 16, Rinaldi, Buselli, Del Debbio 7, Gentili 2, Figus, Benedetti 7, Battaglia, Bosi 2, Catelli 5. All. Merciadri, assistenti Losco e Sodini

Basketball Club Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.