Header Ads Widget

A Varese un Golfo sui carboni ardenti


Dopo due prestazioni molto deludenti e zero punti, conta solo vincere
Con le ambizioni, pur velatamente trapelate, dal gruppo squadra, di un campionato di alta classifica, Varese diventa già un crocevia, fra queste, o verso un campionato con altri obiettivi. Se pur vero che siamo solo terza giornata, ma una terza sconfitta e con alle porte un Vigevano in formissima che verrà al Palatenda la domenica successiva, renderebbe molto difficile correre per le piazze migliori. Per un campionato di alta classifica sono fondamentali le vittorie in trasferta e Piombino dopo Varese, avrà un ciclo terribile, che la vedrà incontrare fuori casa, Pielle, Legnano, Omegna, San Miniato e Libertas Livorno, quindi Varese è la preda decisamente più abbordabile. Una vittoria che necessita per molti motivi, fra questi anche il risollevare il morale e la fiducia. dopo le due pesanti sconfitte iniziali. Di fronte però trova un'altra squadra che magari, per opposti motivi, non sarà certo disponibile a stendere il tappeto rosso ai piombinesi. Infatti la squadra di coach Di Donato, in questa stagione deve ancora vincere la sua prima gara, dopo la sconfitta in Supercoppa ad Alba, travolta sotto 38 punti di margine, quella abbastanza prevedibile di Pavia, alla prima di campionato, in cui, dopo una buonissima partenza, ha subito nettamente la superiorità dei pavesi e infine quella contro Vigevano, con cui però ha mollato solo verso la fine della gara. Varese è una squadra a cui non manca il talento, con giocatori di classe come i veterani Allegretti e Pilotti, oppure giocatori validi per la categoria, come Maruca e Spatti e poi ha molti giovani, con qualità e voglia di emergere, fra cui spiccano i due prodotti Palacanestro Varese, Librizzi e Virginio. I lombardi però, pur con l’attenuante di aver incontrato buonissime squadre, hanno finora dimostrato una certa fragilità difensiva, con quasi 88 punti subiti di media. Questa può essere l' occasione per l’attacco piombinese, fin qui molto sotto le aspettative, per sbloccarsi, un attacco che ha brillato solo contro Cecina in Supercoppa, per poi viaggiare a 62 di media nelle altre tre partite. Sarebbe molto importante anche vedere una reazione dal punto di vista temperamentale, che, semmai ci fosse stata contro Pavia, non è stata certo veemente e quindi facilmente percepibile da chi guardava, temperamento necessario, in un campionato e in un girone dove spesso il tasso agonistico è molto alto, e dove occorrerebbe anche la sciabola, oltre al fioretto. Senza dubbio, si è visto che su questi risultati ha inciso anche la condizione fisica, non ancora al meglio per molti, come ha precisato Friso, ma con una settimana in più, anche sotto questo aspetto, si debbono vedere passi avanti, Fra il Golfo e la vittoria a Varese, nemmeno la cabala è contro, infatti, nei precedenti, il Golfo ha vinto due delle ultime tre gare disputate sul campo varesino.
Si gioca sabato alle ore 20.30 aritreranno i signoriSchena Cosimo di Bari e Grieco Cosimo di Matera.

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti