Header Ads Widget

La Vismederi Costone cade: al Palaorlandi passa Campi Bisenzio 57-69


La Vismederi Costone incappa nella terza sconfitta stagionale, la seconda contro la Pallacanestro Campi Bisenzio, Entrambe le formazioni avevano disputato fin qui 16 partite, ma se il Costone poteva vantare uno score di 14 vittorie e 2 sconfitte, la formazione fiorentina aveva raccolto 11 vittorie e 5 sconfitte. Che la partita sarebbe stata complicata, l’aveva preannunciato coach David Fattorini in fase di presentazione, ricordando la sconfitta dell’andata. Campi Bisenzio si prodiga in una prestazione generosa e, grazie anche a delle percentuali di tiro strepitose (13/23 da tre) e ad una difesa a zona che a tratti si è dimostrata ermetica, torna a casa con lo scalpo della capolista. Che la serata del Costone sarebbe stata difficile lo si intuisce sin dai primi istanti di gioco: dopo i bei due punti di Silveira e la tripla di Leonardo Mencherini, è Campi Bisenzio che accelera e si porta fino al 5-10. La squadra di Fattorini prova a riavvicinarsi, ecco la tripla allo scadere di Corsi che li ricaccia indietro sul -4. Sul finire del primo quarto i gialloverdi si riportano avanti nel punteggio grazie ad Ondo Mengue: prima scodella 4 punti importanti, poi serve uno splendido assist per Silveira ed infine rifila una stoppata a Vignozzi. In apertura di secondo tempo sono ancora gli ospiti a spingere, con un altro minibreak da 2-7. Campi Bisenzio riesce a sfruttare al meglio il tiro dalla lunga distanza, mentre i senesi provano a rimanere in scia. Coach Fattorini adesso manda sul parquet Giacomo Ricci e Niccolò Mencherini: i neoentrati sembrano portare in campo una notevole dose di energie fresche, con loro due in campo la squadra di Siena si issa fino 34-31, dopo un parziale di 7-0. La squadra del fiorentino, oggi vestita in blu, è costretta al time-out, in uscita dal quale è Ondo Mengue a prendersi le luci della ribalta con un contropiede condotto alla perfezione, che di fatto chiude il primo tempo. La terza frazione è quella dell’illusione, coi senesi che in apertura provano a dare una spallata al match: Luigi Bruttini realizza due canestri in copia, canestri che lo portano a quota 5mila punti segnati in maglia gialloverde. Al capitano fanno seguito le triple di Leo e Niccolò Mencherini che portano la squadra senese sul 47-36. La formazione gialloblù non demorde, anzi si rifà sotto e si riporta fino al 49-46, grazie ad una buona fase difensiva e ai punti di capitan Vignozzi. Il terzo quarto si chiude sul tentativo da tre a segno di Petri che riporta in perfetta parità la sfida sul 49-49. Nell’ultimo quarto il Costone deve subire un pesante parziale di 0-10 che provano a scappare grazie ancora alle bombe di Vignozzi, Municchi e Corsi. Il Costone è con le spalle al muro e non riesce ad attaccare la difesa a zona dei fiorentini. Con poco meno di 4’ da giocare capitan Bruttini prova a dare fondo alle energie della disperazione, ma ormai il cronometro scorre inesorabile verso la conclusione della sfida. Alla fine dell’incontro il tabellone reciterà 57-69. “Questa squadra si rilassa troppo spesso – ha spiegato dopo la fine dell’incontro coach Fattorini –. Ci manca ancora la mentalità di una squadra vincente che lotta sempre per 40 minuti, dobbiamo riuscire a cambiare questa mentalità”. “Campi Bisenzio si è dimostrata una grandissima squadra – conclude –, cosa che io ho sempre sostenuto. Non posso nascondere che mi dà noia vedere alcuni errori”.
Vismederi Costone – Pallacanestro Campi Bisenzio 57-69
Parziali: 19-18; 37-33; 49-49;
Costone: Filipovic n.e., Ricci, Scekic 3, Mencherini L. 16, Ceccarelli 5, Speri n.e., Mencherini N. 7, Silveira 8, Piattelli n.e., Nupieri n.e., Ondo Mengue 11, Bruttini L. 7. Allenatore: David Fattorini.
Campi Bisenzio: Ionta 3, Municchi 19, Petri 10, Massoud 3, Corsi 19, Corti 5, Dionisi 1, Acciaioli, Vignozzi 9. Allenatore: Carlo Bonetti.
Arbitri: Russo, Uldanck.

Costone Siena

Posta un commento

0 Commenti