Header Ads Widget

Affrico – Proget Impianti Jokers Basket 58 – 61


Successo importante per la Proget Impianti Jokers Basket che esce con i 2 punti dal derby contro Affrico, resistendo nel finale agli assalti dei padroni di casa. Grazie a questa vittoria i ragazzi di Coach Donatini si giocheranno il passaggio alla Seconda Fase di campionato nell’ultimo impegno del girone, in programma per lunedì 21 marzo al Pallone di Legnaia contro Poppi.
PRIMA DIVISIONE TOSCANA – GIRONE E / 6ª GIORNATA
LUNEDÌ 14 MARZO @ PALAFILARETE
US AFFRICO – JOKERS BASKET 58-61
(14-16, 28-34, 46-48, 58-61)
US AFFRICO Campucci 16, Colangelo 7, Bandinelli 6, Piccione 5, Vanni 2, Paoleschi 9, Pratellesi 7, Al Omari 4, Falli 2, Bardelli, Gottin, Corsini ne. All. Donati
PROGET IMPIANTI JOKERS BASKET Mori 12, Gerbi 8, Taccetti 5, Cuomo 3, Tarchi 2, Margheri 16, Jakoberaj 9, Carli 4, Pandi 2, Papi, Galli ne, Ceccarelli ne. Coach: Donatini
Parziali: 14-16, 28-34, 46-48, 58-61.
Arbitro: Parigi di Firenze
Buon avvio di match dei gialloblu, che provano a scrollarsi di dosso i fantasmi dei primi 10′ di gioco, vero e proprio tallone d’Achille dei legnaioli. Sono Taccetti e Mori i più attivi tra gli ospiti nel primo quarto, anche se Affrico risponde presente con la tripla di Bandinelli e gli attacchi al ferro di Campucci. Nel secondo quarto Carli prima e Margheri poi provano a lanciare la prima prima fuga dei Jokers, subito ripresi però da 5 consecutivi di Pratellesi. Il match prosegue sul filo dell’equilibrio ma i troppi falli commessi dalla difesa di casa consentono a Margheri e compagni di portarsi negli spogliatoi con 6 lunghezze di vantaggio. La ripresa si apre con un’Affrico decisamente più aggressiva, capace di ridurre subito lo svantaggio con le triple di Campucci e Bandinelli: i Jokers faticano a trovare continuità, ma ci pensano la tripla di Gerbi e le iniziative di Jakoberaj a mantenere a galla i legnaioli. Nel finale di terzo quarto, la tripla di Colangelo fa segnare il primo e unico vantaggio del match per i biancoblu (46-45) che però dura poco meno di 1′, visto che Mori risponde con la stessa moneta a 10″ dalla sirena. È ancora un canestro dall’arco, stavolta di Margheri ad aprire le danze nel quarto quarto. Ma, ancora una volta, non appena i Jokers danno l’impressione di poter piazzare la zampata decisiva, Affrico risponde d’orgoglio: a salire in cattedra è infatti Paoleschi, che con due jumper (di cui uno da 3), riavvicina gli ospiti fino al -1 (53-54 al 36′). I gialloblu non ci stanno alla beffa e tornano a +6 con Margheri e la seconda tripla della gara di Mori (53-59 al 38′), ma Campucci riaccorcia a -3 ancora dall’arco dei 6.75, prima che Paoleschi firmi il -1 a 30″ dalla fine, approfittando di una leggerezza in disimpegno degli ospiti. Sul fallo sistematico, dalla lunetta, Tarchi prima e Jakoberaj poi garantiscono ai Jokers un possesso pieno di vantaggio. Affrico avrebbe quindi l’opportunità di mandarla al supplementare, ma i legnaioli gestiscono bene i falli da spendere e poi rubano palla dalla rimessa finale per conquistare infine una sudata vittoria.

Olimpia Legnaia Basket Firenze

Posta un commento

0 Commenti