Header Ads Widget

Derby valdinievolino al cardiopalma deciso solo negli ultimi secondi di gara


La Cestistica Audace Pescia si è presentata sabato sera al PalaCardelli di Monsummano senza alcuna aspettativa, contro una compagine ben più attrezzata ed esperta e fra le migliori del girone che, nella partita di andata, fra le mura di casa, aveva vinto senza grandi sforzi per 73-54. L’intenzione era quella di ben figurare, cercando di mettere in pratica i miglioramenti che ci sono stati da allora conditi dalla solita grinta, determinazione ed atletismo, caratteristiche grazie alle quali la Cestistica Pescia è ben nota nell’ambiente quale squadra giovane e con poco esperienza ma anche impegnativa da affrontare. Monsummano alla fine si è aggiudicato il derby ma la questione è rimasta in bilico fino agli ultimi secondi offrendo al numeroso pubblico sugli spalti uno spettacolo da palpitazione ai massimi livelli. Sul fischio di inizio la palla va subito in mano a Monsummano che aggiorna subito il tabellone con una bomba di Bellini. Pronta la reazione di Pescia che grazie alle iniziative di Sene recupera subito e passa in vantaggio e, mossa dal solito spirito combattivo, riesce a rispondere colpo su colpo alle incursioni degli avversari e mantenere l’equilibrio fino al sopraggiungere della scadenza del quarto. La pronta risposta di Menichini alla bomba di Chiti ed i canestri sul finire del quarto di Sene e Tarzan sanciscono il vantaggio di Pescia per 17-20. L’inizio del secondo quarto è ancora di marca rosso-verde che allunga sul +8. Soriani con una tripla a segno dà la scossa ai suoi che però sbagliano troppo e consentono a Pescia di volare sul +11 grazie ad una tripla di Ghera e un Menichini scatenato. Si va negli spogliatoi sul 32-41 a favore dei nostri con la consapevolezza che la strada è ancora lunga ma l’approccio è quello giusto. Si rientra dall’intervallo lungo e Calderaro con sei punti consecutivi suona la riscossa monsummanese, Bellini con una bomba accorcia le distanze fino al -4 ma per noi risponde Ciervo con la stessa moneta e decreta il suo ottimo rientro dopo due mesi di assenza dal campo. Pescia continua a giocare con intensità riportandosi a +11 (41-52 al 6’) ma Monsummano pazientemente stringe le maglie in difesa e risale a -3 grazie alle iniziative dei soliti Chiti e Calderaro. Navicelli per il -1 poi Calderaro fissa il sorpasso (53-52). Una bomba di Lorenzi al termine del terzo quarto porta Monsummano in vantaggio sul 56-53. All’inizio dell’ultimo quarto è ancora Monsummano che, con Navicelli prima e Calderaro poi, tenta l’allungo ma, una bomba di Ciervo da metà campo allo scadere dei 24” risolleva i ragazzi di Ialuna che, con Sene a segno si riportano a -1. A 5’ dal termine la partita si fa sempre più combattuta fra le due squadre tanto che, a poco meno di due minuti dalla fine della partita, la situazione è ancora in parità fino a quando Calderaro riporta i suoi sul +2 ma, a 44” dal termine Sene rimette la barca pari. Riparte il gioco e Monsummano perde palla in attacco per un’infrazione di passi ma Pescia non riesce a mantenere la freddezza negli ultimi concitati secondi e non trova il tiro nei 24” a disposizione. Monsummano ha la palla della vittoria in mano a 12” dal termine e Capitan Calderaro non sbaglia. Pescia ha il tiro della disperazione a 8 decimi dal termine ma parte dopo lo scadere e Monsummano puo’ finalmente tirare un sospiro di sollievo e si aggiudica il derby per 68-66.
Parziali : (17–20, 32–41, 56-53)
Tabellino: Alfieri, Lorenzi 2, Ciervo 11, Ulivieri, Mariottini 3, Sene Alioune 20, Tarzan 7, Ghera 5, Sodini L. , Menichini 18

Cestistica Audace Pescia

Posta un commento

0 Commenti