Header Ads Widget

La Gea chiude la prima fase in serie B con una sconfitta a San Giovanni Valdarno


Named Number 8 San Giovanni Valdarno-Gea Basketball Grosseto 86-49
SAN GIOVANNI: Baggiani 8, Campagnaro 9, Argenti 10, Gabbrielli 7, Tognaccini 13, Innocenti I 10, Casucci 11, Veneri 9, Innocenti II 9. All. Venturi.
GEA GROSSETO: Nermettini 9, Cipolletta 4, Vallini 17, Bellocchio 8, Simonelli 5, De Michele 4, Lambardi 2, Faragli. All. Luca Faragli.
ARBITRI: Dori e Pampaloni di Arezzo.
PARZIALI: 18-13, 37-28; 62-32.
«Con otto giocatrici non era possibile fare di più, ma finché abbiamo avuto benzina abbiamo tenuto testa ad una squadra micidiale». Il coach della Gea Grosseto Luca Faragli sintetizza così l’ultima gara di campionato della formazione femminile di serie B, battuta, ma non umiliata, dalla corazzata Named Number 8 San Giovanni Valdarno. Nei primi due quarti Bellocchio e compagne, grazie ad una serie di belle triple iniziali, sono state sulla scia delle aretine, che hanno fatto il vuoto nel terzo quarto con un parziale di 25-4. Nel primo quarto la Gea si è trovata per qualche azione in testa sul 13-12 grazie alla bomba di Teresa Vallini (buona la sua prestazione), ma il Number 8 ha ripreso a mancinare canestri. Nell’ultimo quarto le grossetane hanno ripreso fiato mettendo a referto altri 17 punti, con Nermettini, Vallini, Lambardi e De Michele. Ci sono stati comunque segnali incoraggianti anche se da sabato prossimo, sperando di poter allungare la panchina (dovrebbero essere pronte sia Nunziatini che Valentina Simonelli), non sarà più possibile sbagliare e occorrerà mettere altra grinta per superare le avversarie che si troveranno davanti nei playout.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti