Header Ads Widget

L’avventura della Gtg Pistoia alle Final Eight inizia con Ravenna


Preparazione alla Coppa Italia a dir poco movimentata per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che venerdi alle 18 al PalaTricalle di Chieti se la vedrà con l’Orasì Ravenna nel primo atto delle Final Eight. A cavallo della vittoriosa trasferta di Capo d’Orlando, infatti, diversi elementi della squadra biancorossa hanno dovuto fare i conti con fastidiosi sintomi influenzali, mentre tre membri dello staff tecnico sono risultati positivi al covid. Tuttavia nella mattinata di giovedì la squadra è partita alla volta dell’Abruzzo con entusiasmo e fiducia, forte dei quattro successi consecutivi in campionato e dell’esperienza vincente in Supercoppa. La gara sarà trasmessa in diretta esclusiva su LNP Pass. Così il vice coach Luca Angella, che guiderà la squadra in questo weekend: «Sarà un debutto di fuoco per me, anche se ovviamente c’è grande dispiacere perché avviene a causa di una situazione che avremmo voluto evitare. Vogliamo onorare questo traguardo che si siamo guadagnati. Finora non abbiamo potuto allenarci granché viste le assenze, ma a Roseto degli Abruzzi contiamo di poter effettuare una seduta con tutto il gruppo per cominciare a mettere in campo quelle che sono le idee dello staff tecnico in merito alla sfida con Ravenna. Anche i nostri avversari non stanno bene, è giusto sottolinearlo, tuttavia possono contare due americani di ottima qualità, oltre a un Denegri che ha impatto importante per la categoria. Veniamo dalla Supercoppa vinta, che ci ha lasciato un ricordo indelebile. La Coppa Italia ha probabilmente un’importanza ancora superiore, per cui cercheremo in tutti i modi di replicare l’impresa compiuta a settembre. Sono fiducioso perché il gruppo ha dimostrato più volte nell’arco della stagione di non mollare mai di fronte alle avversità». Così Carl Wheatle: «Ravenna è un’ottima squadra, che si sta rendendo protagonista di un campionato di spessore. Dunque ci aspetta una partita complicata, resa ancora più incerta dal covid e dal prestigioso contesto della Coppa Italia. Siamo chiamati a vincere subito per andare avanti nella competizione e quindi daremo tutto quello che abbiamo, senza calcoli. Servirà concentrazione e attenzione ai dettagli per tutti i quaranta minuti, ma soprattutto dovremo essere capaci di imporre il nostro ritmo fin dalle prime battute».

Pistoia Basket 2000

Posta un commento

0 Commenti