Header Ads Widget

Ostico viaggio a Castelfiorentino per la Toscana Food Don Bosco


Tre giorni dopo la bella vittoria, la terza consecutiva, nel recupero contro Montevarchi, la Toscana Food Don Bosco torna sul parquet, nell’ostica trasferta di Castelfiorentino. Ad attenderla una squadra, quella di Paolo Betti, che staziona nelle zone alte della classifica. I gialli di casa, infatti, navigano al quinto posto in classifica, a quota 28 punti, frutto di 14 vittorie e 9 sconfitte, ed arrivano alla sfida con i rossoblu in un ottimo momento di forma, come dicono le recenti vittorie su Agliana, in trasferta, e Cus Pisa. La Toscana Food, tra l’altro, sarà in formazione ampiamente rimaneggiata, dovendo fare a meno di Malfatti, costretto al forfait per impegni lavorativi, e dei tanti ragazzi in doppio tesseramento con la Libertas, che saranno impegnati in Serie B nella contemporanea sfida della formazione labronica ad Omegna. Circostanze che rendono ancor più ardua la sfida, contro una formazione tra le più attrezzate del torneo; per apprezzare la solidità di Castelfiorentino, infatti, basta dare un’occhiata al roster, nel quale spicca la presenza di ben cinque elementi in doppia cifra, quanto a punti realizzati a partita: si parte dai 16,2 dell’ala Pucci, per arrivare ai 12,4 del playmaker Corbinelli, passando per i 14,2 di Belli, i 13,0 di Terrosi ed i 14,7 di Scali. Non per questo la Toscana Food salirà a Castelfiorentino per recitare il ruolo di vittima sacrificale, come dicono le parole di coach Gabriele Ricci, che presenta così la partita: “Ci aspetta un avversario davvero ostico; Castelfiorentino è infatti squadra costruita per stazionare nelle zone alte della classifica ed arriva alla sfida reduce da un ottimo periodo. Noi, però, le tenteremo tutte per continuare la bella serie positiva, ben sapendo che, per portare i due punti a casa, servirà una prestazione sopra le righe, considerando che dovremo fare a meno di Malfatti, out per motivi lavorativi, e dei ragazzi che abbiamo in doppio tesseramento con la Libertas.”

#donboscolivorno

Posta un commento

0 Commenti