Header Ads Widget

L'Abc Solettificio Manetti ci riprova e sfida la (nuova) capolista


Dopo Gema l’Abc Solettificio Manetti riceve l’altra formazione termale, attuale capolista: sabato al PalaBetti arrivano gli Herons.
Come se un’impresa non fosse bastata, a distanza di una settimana dalla vittoria sulla ormai ex capolista Gema Montecatini, l’Abc Solettificio Manetti si prepara a doverne inseguire un’altra. Sabato alle ore 21.15 al PalaBetti arrivano gli Herons, l’altra formazione termale che proprio grazie alla vittoria gialloblu ha scavalcato Gema al comando della classifica e che si presenterà dunque a Castelfiorentino in qualità di capolista in solitaria (arbitri Marinaro di Cascina, Rossetti di Rosignano Marittimo). La sostanza, rispetto a una settimana fa, non cambia: per pensare di mettere a segno un altro colpaccio servirà semplicemente la partita perfetta. Sotto ogni punto di vista: tecnico, tattico, emotivo e mentale. Serviranno le stesse determinazione, concentrazione ed intensità messe in campo sabato scorso, perchè ogni errore o passo falso sarà punito. E di questo in casa Abc c’è piena consapevolezza. Parlare della caratura dell’avversario, che si presenta forte del +12 conquistato all’andata (89-77 al PalaTerme) sembra quasi superfluo, visto che la cavalcata condotta dagli Herons da ottobre ad oggi dice tutto da sola. Un roster, quello di coach Barsotti, composto da giocatori di uno e anche due piani di sopra, che unisce forza, fisicità e tecnica in un mix micidiale, non a caso costruito con il chiaro obiettivo di centrare immediatamente il salto di categoria. E come se già in partenza non fosse stato sufficientemente competitivo, a gennaio si è rinforzato nel reparto esterni con l’arrivo del playmaker Gianluca Carpanzano, ex Etrusca San Miniato, mentre è di una settimana fa l’ufficialità dell’innesto di Matej Radunic, centro croato di 212 cm ex Fortitudo Roma, Chiusi e Cremona, rientrato in Italia dopo aver giocato nella massima serie ucraina e che proprio sabato al PalaBetti esordirà in maglia Herons. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti per scendere di nuovo in campo con la consapevolezza di non avere niente da perdere ma anche con la ferma volontà di provarci fino alla fine. Un’altra volta.

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino

Posta un commento

0 Commenti