Header Ads Widget

Sparta 2007 – Proget Impianti Jokers Basket 60 – 57


Va ad un passo dal colpo in trasferta la Proget Impianti Jokers Basket che, dopo una bella rimonta nel terzo quarto, cade nel finale in trasferta sul campo di Sparta 2007.
PRIMA DIVISIONE TOSCANA – GIRONE 2P / 2ª GIORNATA
GIOVEDÌ 14 APRILE @ PALESTRA CARMIGNANELLO
SPARTA 2007 – JOKERS BASKET 60-57
(13-9, 27-19, 37-39, 60-57)
SPARTA 2007 Mannucci 17, Cambi 14, Castellani 8, Fattori L. 8, Bracciali 4, Fattori A. 5, Giagnoni 4, Casati, Mordini ne. Coach: Della Maggiora
PROGET IMPIANTI JOKERS BASKET Cuomo 22, Mori 22, Gerbi 3, Jakoberaj 3, Carli 2, Frosini 6, Papi, Galli, Fantoni, Taccetti, Margheri. Coach: Donatini
Parziali: 13-9, 27-19, 37-39, 60-57.
Arbitro: Bismuto di Pisa
Avvio di match caratterizzato da bassi ritmi e da tanta imprecisione, da entrambe le parti: dopo 2′ nel primo quarto, infatti, il tabellone fa registrare solo 1 punto complessivo. Chi carbura prima è la formazione di casa, abile a colpire dalla media distanza con Cambi e Mannucci. I Jokers faticano a trovare i giusti varchi nella difesa pratese e quindi si affidano alle triple di Cuomo e Mori per tenersi a contatto. Nel secondo quarto e proseguono le difficoltà offensive dei legnaioli, alle quali si aggiungono però quelle a rimbalzo: Sparta domina le plance e con i canestri dei due Fattori e di Giagnani trova addirittura la doppia cifra di vantaggio. In questo frangente è Mori che prova a caricarsi sulle spalle i suoi, piazzando altre due triple che valgono il -8 quando suona la sirena di metà gara. Ad inizio terzo quarto Coach Donatini ordina la zona per cercare di arginare l’attacco di Sparta, e la mossa dà i suoi frutti: i gialloblu generano tante palle perse e tiri forzati, ripartendo in contropiede e conquistando anche tanti falli. Dalla lunetta Mori, Frosini e Gerbi rosicchiano piano piano punti importanti che riportano i Jokers a un tiro di schioppo dai bianconeri. Il sorpasso è questione di minuti e dopo due bei canestri di Mori è la tripla di Cuomo a decretare il primo vantaggio ospite, sul 35-37. Il quarto quarto vede Sparta oliare i meccanismi di attacco alla zona e i risultati si vedono, con Cambi e Fattori che trovano 4 appoggi da sotto per riprendersi la leadership del match. Allo stesso tempo, anche l’ex Legnaia Della Maggiora fa ricorso alla zona, rallentando le offensive ospiti. Sul 49-43, a 4′ dal termine, una tripla con fallo di Mori risveglia gli animi gialloblu, che ci provano fino alla fine. Cuomo piazza due triple importantissime, inframezzate però da quella di Castellani che permette a Sparta di mantenere un punto di vantaggio. Nel finale, però, sale in cattedra Mannucci che, prima dalla lunetta e poi in penetrazione, mette a segno il +4, mandando sostanzialmente i titoli di coda alla gara.

Olimpia Legnaia Basket Firenze

Posta un commento

0 Commenti