Header Ads Widget

Il Golfo conquista i playoff


Con la vittoria su San Giorgio, qualificazione matematica, con un occhio al sesto posto Dopo quella con Omegna, ancora una partita vietata ai deboli di cuore al Palatenda di Piombino. Un film che si ripete, a partire dal finale, canestro e fallo, con libero aggiuntivo realizzato da Mazzantini, per il sorpasso gialloblu, seguita da una buonissima difesa che sigilla il risultato. Ma anche la rimonta dell’ultimo quarto, si ripete, dal meno 11 con Omegna e dal meno 10 con San Giorgio, siglato con una bomba incredibile da metà campo di Alessandrini, su recuperata e sulla sirena. E per chiudere, il parziale finale dell’ultimo quarto, pressochè identico, 24 a 12 con Omegna e 23 a 11 con i draghi. Insomma a Piombino soffrire e vincere è diventata una gran bella abitudine. Una vittoria che vale moltissimo, sia per i playoff che tornano in Viale caduti sul lavoro, dopo due anni di astinenza e per ciò che è accaduto in campo. Infatti dopo soli 28’’, Eliantonio nel tentativo di attaccare la difesa, si procura una distorsione che lo toglie dal campo. Una mazzata, se si considera la qualità e l’importanza del giocatore, che si aggiunge ad un Venucci palesemente condizionato dalla distorsione contratta ad Alba. Insomma una vera e propria impresa vincere in queste condizioni, merito che va a tutti, da chi si è preso il palcoscenico, come Persico, che si è caricato la squadra sulle possenti spalle, facendo una prestazione sontuosa, al Mazzantini oramai match winner designato, ma anche rimbalzista d’eccezione, come il suo compagno Pistolesi, sempre fra i più presente ai rimbalzi, a Paolin e Tognacci che si sono dannati l’anima a cercare di limitare, Grilli, Bargnesi e Voltolini, non dimenticandosi di segnare canestri importanti, a Bianchi, tornato il fromboliere che conoscevamo, a Venucci che nonostante i problemi ha dato il suo contributo e al giovane Cappelletti, che si sta rapidamente e bene inserendosi nei giochi dei gialloblu. Insomma applausi meritati per tutti, ma anche per i tifosi, che sulle tribune, non hanno fatto mancare nemmeno un attimo il loro caldissimo e rumoroso incitamento. La cronaca parla di una partita equilibrata, con un primo quarto, offensivamente spumeggiante da entrambe le parti, che però già indirizza la supremazia dei rimbalzi verso i gialloblu, che concludono il quarto avanti 25 a 21, con massimo vantaggio Piombino sul più 7. Nei primi minuti del secondo, Piombino si riporta sul più 7, ma la Sangio chiude subito il gap, con un Grilli quasi incontenibile. Torna così l’equilibrio, che porta le due squadre al riposo sul 42 a 41 per il Golfo. Equilibrio che regna anche nel terzo, dopo il più 5 iniziale dei gialloblu, ma nel finale Piombino pasticcia, sul meno uno, un tiro da tre sbagliato e 2 perse, cagionano un brak di 9 a 0 per gli ospiti, coi canestri di Melchiorri, Grilli e il buzzer beater di Alessandrini, per il più 10 Sangio all’ultimo riposo, 59 a 69. Nel quarto finale ci pensa Cappelletti con una bomba ad accendere la rimonta piombinese, seguito da Persico e ancora da lontano da Bianchi,per il meno 4, da Paolin e da Persico per la parità al minuto 35. Ma quando sembra che l’inerzia sia cambiata, Sebastiano Bianchi e Bargnesi riportano a più 7 i draghi a 4’ dal termine. Ma gli ultimi 4’ saranno un incubo per gli ospiti, Piombino difende forte e in attacco si appoggia su Persico che a meno di un minuto dal termine, su assist di Paolin, schiaccia per il meno uno. Sull’azione successiva va in lunetta Bargnesi, il migliore dei suoi, ma nella bolgia del Palatenda, la mano trema e fa 0 su 2, Mazzantini e la difesa gialloblu fanno il resto e scoppia la festa dei tifosi e della squadra. Matematica la partecipazione ai playoff per il vantaggio dei gialloblu in tutte le possibili situazioni di ricorso alle classifiche avulse., A Cecina, domenica prossima il Golfo si va a giocare la possibilità di arrivare sesti, evitando ai playoff le due big del girone B, Cividale e Cremona. In chiusura, facciamo gli auguri a Edoardo Pedroni che domani si opera a Roma, forza Pedro ti aspettiamo in campo!!!
di Stefanini Stefano
Solbat Piombino - LTC Group Sangiorgese Basket 82-80 (25-21, 17-20, 17-28, 23-11)
Solbat Piombino: Edoardo Persico 23 (11/17, 0/0), Mattia Venucci 13 (3/7, 1/6), Francesco Paolin 12 (5/9, 0/1), Camillo Bianchi 11 (1/2, 3/7), Federico Tognacci 8 (3/5, 0/4), Saverio Mazzantini 6 (2/3, 0/2), Carlo Cappelletti 5 (1/1, 1/2), Niccolò Pistolesi 4 (1/2, 0/1), Giacomo Eliantonio 0 (0/0, 0/0), Filippo Mazzella 0 (0/0, 0/0), Luka Lacic 0 (0/0, 0/0), Edoardo Pedroni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 17 - Rimbalzi: 34 13 + 21 (Edoardo Persico 10) - Assist: 13 (Francesco Paolin 5)
LTC Group Sangiorgese Basket: Daniele Grilli 15 (5/10, 1/3), Andrea Bargnesi 13 (5/10, 1/3), Francesco Toso 12 (6/7, 0/0), Nicolas Alessandrini 11 (1/1, 1/4), Alessandro Voltolini 9 (1/1, 1/1), Mattia Melchiorri 8 (2/2, 0/0), Sebastiano Bianchi 7 (0/0, 2/4), Simone Angelucci 3 (1/4, 0/1), Alberto Fragonara 2 (1/3, 0/0), Giulio Dushi 0 (0/1, 0/0), Sebastiano Codato 0 (0/0, 0/0), Matteo Cassinerio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 - Rimbalzi: 24 4 + 20 (Francesco Toso 6) - Assist: 10 (Andrea Bargnesi, Alessandro Voltolini 2)

Posta un commento

0 Commenti