Header Ads Widget

La Gtg Pistoia mostra i muscoli, Verona al tappeto in gara-3


La Giorgio Tesi Group Pistoia è dura a morire e batte con pieno merito la Tezenis Verona per 86-77 in gara-3 della semifinale playoff, dimostrando ancora una volta di che pasta è fatta proprio nel momento più difficile, con le spalle al muro. I biancorossi e un PalaCarrara infuocato urlano a squarciagola che la serie è ancora viva e tutt’altro che chiusa: una prova collettiva maiuscola, sia in attacco che in difesa, con Johnson e Wheatle (43 punti in due) principali bocche di fuoco dell’orchestra di coach Brienza. Domenica ore 20.45 vietato mancare: alle 20.45 c’è gara-4. Ancora dentro o fuori, ancora pane per i denti di un gruppo che non è normale. E che vuole tornare a Verona.
PRIMO TEMPO. Botta e risposta tra Rosselli e Saccaggi, poi è Wheatle a far segnare il primo vantaggio biancorosso. Ancora l’ex Rosselli mortifero da tre, per Pistoia si accendono i due americani prima del pareggio targato Pini. Wheatle colpisce in contropiede, Verona dall’arco con Spanghero, poi è ancora Wheatle a inchiodare al ferro. Il gioco da quattro punti di Johnson incendia il PalaCarrara e costringe coach Ramagli al time-out, ma la Gtg è in missione e allunga con il solito Wheatle. Contro-break Tezenis con Anderson e Casarin, ma Johnson e Utomi respingono l’assalto: 24-20. Pronti, via e arriva il centro di Anderson, mentre i padroni di casa si sbloccano dopo 2’30” con Utomi. Difese protagoniste in questo frangente: pochissimo spazio per tirare, così Verona si riavvicina dalla lunetta. Pistoia non ci sta e fa 8-0 di parziale firmato JJ23: +9 e massimo vantaggio. La risposta dei gialloblù, trascinati dal solito Anderson, non si fa attendere: 7-2 il contro-break. La Giorgio Tesi Group riparte da Magro e Riismaa, Tezenis punta forte su Anderson e Rosselli. Nel finale pesantissima bomba di Wheatle: si va all’intervallo sul 47-37.
SECONDO TEMPO. Saccaggi sale in cattedra e scrive il +12, gli ospiti ricuciono con Pini e Spanghero, Wheatle trova due punti dalla spazzatura. Verona colpisce con Spanghero e Johnson, Pistoia fa meglio con i missili di Johnson e Della Rosa. Due guizzi di Magro e il centro di Utomi valgono l’allungo sul 65-50, ma Anderson e Rosselli si confermano ossi durissimi. Nel finale ennesimo strappo Gtg con Del Chiaro, Johnson e la bomba di Utomi, la Tezenis punge con Caroti ma non basta: 74-59. Punteggio bloccato nei primi 3′, poi ci pensano Riismaa dall’arco e Caroti in lunetta a sbloccare la situazione. Pistoia prova a chiudere in anticipo la pratica con Wheatle, Verona e con Pini e Grant fa 79-66 a 5′ dalla fine. Utomi e Wheatle mostrano i muscoli e mettono finalmente in sicurezza il successo della Giorgio Tesi Group, la Tezenis ci prova fino all’ultimo con i suoi giovani ma deve arrendersi alla superiorità dei padroni di casa: finisce 86-77, appuntamento a domenica alle 20.45.
GIORGIO TESI GROUP PISTOIA TEZENIS VERONA 86-77
(24-20, 47-37, 74-59)
PISTOIA Caglio ne, Della Rosa 3, Utomi 13, Divac ne, Saccaggi 8, Del Chiaro 4, Magro 8, Allinei, Johnson 22, Wheatle 21, Riismaa 7. All. Brienza.
VERONA Adobah ne, Caroti 6, Casarin 6, Johnson 3, Candussi, Nonkovic 2, Rosselli 14, Pini 11, Anderson 17, Udom 5, Grant 3, Spanghero 10. All. Ramagli.
ARBITRI Bagno, Martellosio, D’Amato.
NOTE Parziali: 24-20, 23-17, 27-22, 12-18. Fuori per 5 falli: Casarin.

Pistoia Basket 2000

Posta un commento

0 Commenti