Header Ads Widget

Gesam Gas e Luce Lucca, contro la quotata Geas arriva un’altra sconfitta 80-55


Allianz Geas Sesto S.Giovanni: Dotto 8, Moore 11, Begic 12, Arturi 2, Gorini 11, Holmes 13, Resemini, Tava 2, Trucco 8 e Panzera 11 Allenatore: Cinzia Zanotti
Gesam Gas e Luce Lucca: Cappellotto 2, Treffers 5, Natali 3, Tulonen 7, Parmesani 2, Miccoli 17, Valentino, Gilli ne, Frustaci e Morrison 17 Allenatore: Luca Andreoli
Arbitri: Pasquale Pecorella, Emanuela Tommasi e Maria Giulia Forni
Punteggio: 80-55(10-12, 36-20 e 64-33)
Sul parquet di una delle squadre più calde del momento, il Geas Sesto S.Giovanni occupa il quarto posto dietro solo alle big three Schio, Venezia e Virtus Bologna, il Gesam Gas e Luce Lucca incassa la settima sconfitta stagionale. Al PalaNat termina 80-55 per le locali una sfida nella quale, eccezion fatta per il quarto inaugurale, le biancorosse sono state sempre costrette a inseguire. Prosegue il momento delicate di capitan Miccoli e compagne, costrette anche oggi ad avere le rotazioni più accorciate del solito in virtù dell’assenza di Gilli. Nessuna novità nei due quintetti iniziali. Moore, Begic, Holmes, Panzera e Dotto per le lombarde mentre Lucca replica con Treffers, Miccoli, Parmesani, Natali e Morrison. Presente in panchina, ma solo per onore di firma, Caterina Gilli Positivo, proprio come accaduto sette giorni contro Venezia, l’approccio al match delle ospiti con un promettente parziale di 2-10 grazie al gioco da tre punti di Treffers, i due canestri filati di Miccoli e la bomba di Natali. Fase iniziale nella quale Geas, che soffrono il dinamismo di un Gesam Gas e Luce Lucca che deve concedere dei centimetri in termini di altezza, deve affidarsi ai movimenti sotto le plance di Begic per non perdere ulteriore contatto. Il secondo fallo fischiato a capitan Miccoli, un fattore in questo scampolo inaugurale, raffredda la non già stropicciante capacità offensiva del Basket Le Mura che, comunque, grazie alla povertà realizzativa anche di Sesto, chiude il primo quarto avanti sul 10-12. Uno scenario completamente ribaltato nel quarto successivo, quando il team di Cinzia Zanotti cambia marcia trovando un prezioso aiuto dalla propria panchina. Il tiro dalla media di Arturi, la bandiera delle rossonere, ha l’effetto di detonare tutto il talento offensivo di Geas. Una scia seguita da Trucco, abile a sfruttare la maglie larghe della difesa toscana, e dalla tripla di Caterina Dotto per il momentaneo 19-12 che sarà, a conti fatti, il punto di non ritorno del confronto. Morrison prova a rianimare l’attacco di Lucca ma si tratta, purtroppo, di un flebile fuoco di paglia. Gorini e Panzera puniscono il team di coach Andreoli pure dall’arco, mandando all’intervallo lungo le contendenti sul 36-20. Un divario che non si assottiglierà nei restanti venti minuti. Al rientro dagli spogliatoi, a prendersi la scena è l’esperta Holmes, una delle cinque cestiste tra le padrone di casa a raggiungere la doppia cifra di punti. L’ex Chieti si mette in ritmo dal tiro da tre, coinvolgendo anche la connazionale Tinara Moore. Gesam Gas e Luce Lucca, con il calare delle energie anche mentali, adesso subisce nettamente la differenza a rimbalzo. Il 64-33 con cui le due formazioni giungono agli ultimi dieci minuti la dice lunga sull’esito del confronto. Il finale serve soltanto per dare spazio alle giovani dei rispettivi roster e alle giocatrici di perfezionare le loro statistiche.

Basket Le Mura Lucca

Posta un commento

0 Commenti