Header Ads Widget

Decimo turno, all’Estra Forum arriva Mantova


Avvicinamento alla decima giornata di campionato che vedrà la San Giobbe sfidare Mantova all’Estra Forum di Chiusi domenica 4 dicembre alle ore 18. Sarà il primo incontro della storia tra le due società che lo scorso anno erano state inserite in due gironi diversi e non si sono incontrate nemmeno nella fase ad orologio. La partita, arbitrata dai signori Tirozzi di Bologna (Bo), De Biase di Udine (Ud) e Calella di Bologna (Bo), sarà visibile con abbonamento su LNP Pass. A presentare il match il capo allenatore dell’Umana San Giobbe, Giovanni Bassi. Vittoria importante nel recupero a Chieti a testimonianza di un gran momento. “Due punti fondamentali che ci danno fiducia e ci danno energia. In questo periodo ne abbiamo tanto bisogno visto il gran numero di partite ravvicinate. Bene, ma testa bassa, non c’è troppo tempo per godere della vittoria di Chieti”. Una prova di maturità nella gestione del punto a punto finale? “Lo diranno le prossime partite. Spero di sì ma il nostro sport è strano. Abbiamo vissuto finali punto a punto in cui tiri costruiti bene non sono entrati, mentre nell’ultimo minuto a Chieti lo hanno fatto tiri più complicati e forzatissimi che ci hanno permesso di vincere. Dobbiamo cercare di vivere il momento ma sono contento. Insistiamo così e vediamo cosa ci riserva il futuro”. Arriverà una squadra che invece ha perso a fil di sirena. Avranno motivazioni extra? “Sicuramente sì, anche perché Mantova immagino sia stata costruita per altri obiettivi rispetto alla classifica attuale. Al momento hanno due punti più di noi, però hanno un roster importante, un allenatore importante e veterani. Per noi sarà una partita molto complicata però faremo il necessario con i mezzi a disposizione. Sono convinto che i ragazzi siano pronti a giocare quaranta minuti tosti e combattivi”. Tornerà Criconia, tre anni alla San Giobbe. “Altro grande piacere, un ragazzo che ha dato tantissimo a questa società negli anni. Partito sempre in punta di piedi ma con il tempo si è ritagliato ruoli importanti. A nostro malincuore questa estate ha preso la decisione di andare via, ma lo riabbracceremo volentieri perché non dobbiamo mai scordarci di chi ci ha permesso di essere dove siamo”. Che partita è lecito aspettarsi da parte della San Giobbe? “Una partita difficile da leggere perché il dubbio è sul fisico. Siamo schiavi di dover fare un’altra partita molto intensa e i ragazzi hanno speso tanto. Questi giorni sono pensati più per il recupero che per preparare la partita e questa è una grande incognita perché affrontiamo un avversario di grandissima qualità. Se la nostra difesa è quella vera ce la giocheremo, con un approccio soft sarà in salita”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti