Header Ads Widget

Il finale thriller punisce la Vismederi Costone: Altopascio passa all’overtime 82-88


Esordio amaro per Daniele Ricci sulla panchina della Vismederi Costone che, al termine di una partita combattuta ed interminabile, è costretto a cedere il passo al Bama Nuovo basket Altopascio. Per i gialloverdi rimane tanto amaro in bocca ma adesso la squadra di Ricci non avrà neanche il tempo per leccarsi le ferite, dal momento che tra pochi giorni si torna già in campo: l’ultima partita dell’anno del Costone si giocherà a Lucca, giovedì 22 dicembre alle 20.30, contro Lucca. Sin dai primi secondi la partita è lottata, con le due formazioni che non si risparmiano. Il Costone va avanti 4-0 in apertura ma Mencherini e Bini pareggiano i conti. Prova a battere un colpo la squadra di Siena che arriva sul +5 coi punti di Banchi ma Altopascio riaccorcia subito col solito Bini che completa il gioco da tre punti. È in questo frangente che si sblocca Bruttini e, grazie anche ai punti di Ondo Mengue, il Costone si porta sul 17-12 quando mancano 2’34” da giocare. Mencherini realizza la tripla ma Banchi risponde con lo stesso fondamentale. A chiudere la prima frazione è Angeli, premiato da un rimbalzo fortunato, che chiude la prima frazione sul 25-18. Ad aprire la seconda frazione è Pisoni, dopodiché il Costone vola fino al +9 grazie ai punti di Ricci. Altopascio si fa trascinare da Filippo Creati e Bini che ricuciono e permettono al Bama di andare all’intervallo sul 37-33. Al rientro dagli spogliatoi sono ancora i padroni di casa a spingere portandosi sul 46-37 grazie alla tripla di Banchi. Adesso è Filippo Creati a caricarsi i suoi sulle spalle e, coi suoi canestri, riporta i lucchesi fino al -3. Risponde la formazione costoniana coi punti di Ricci ma ora è Lorenzi che mette a segno la bomba del -1. Ancora Ricci, insieme a Ondo Mengue, provano a scacciare qualche fantasma ma gli ospiti rimangono incollati: Lorenzi a tempo scaduto piazza anche la tripla del 53-53, ma gli arbitri rilevano, con l’aiuto del tavolo, che il canestro era arrivato oltre i 24 secondi. Ad aprire il terzo quarto è Banchi che da dietro la linea dei tre punti riporta i senesi sul +6. I rosablù non si fanno intimorire, anzi, il solito Creati insieme all’ex Mencherini suonano la carica e si riportano sul -1. A firmare il primo vantaggio è però Salazar che dalla lunetta fa 2/2 a 7’41” dal termine. Adesso la sfida si fa ancor più dura e, Angeli e Pisoni sono costretti ad uscire per cinque falli nel giro di poco tempo. A 2’40” dal termine il tabellone segna 66-66. Adesso è il Costone che prova a chiuderla: Bruttini e Banchi realizzano i punti del 70-66 con meno di 70” da giocare. Proprio in questa situazione, gli arbitri comminano un fallo tecnico alla panchina che dà modo ad Altopascio di realizzare quattro punti in rapida serie e che, di fatto, condanna la partita all’overtime. Al PalaOrlandi, dopo 40’, il tabellone indica 70-70. Prova a dettare il ritmo il Costone ma a prendere il vantaggio, grazie ai canestri di Nannipieri, sono gli ospiti. Con 1’29” è Filippo Creati che realizza la bomba del +4. Banchi prova a tenere vivi i suoi con la bomba del -1 ma l’inerzia adesso premia la squadra ospite. Il Costone ci prova fino alla fine e Ondo Mengue realizza i punti dell’82-84 con 16” sul cronometro ma ormai è troppo tardi. Al PalaOrlandi può festeggiare il Bama Altopascio.
Vismederi Costone – Bama Nuovo Basket Altopascio 82-88
Parziali: 25-18; 37-33; 53-50; 70-70;
Costone: Ricci 11, Juliatto 4, Picchi, Ceccarelli ne, Angeli 4, Banchi 25, Pisoni 4, Silveira ne, Ondo Mengue 13, Bruttini L. 19, Speri ne, Caroni 2. Allenatore: Daniele Ricci
Altopascio: Creati F. 25, Ghiarè ne, Biondi ne, Bini 14, Creati M. 3, Tarzan ne, Salazar 8, Mandroni ne, Lorenzi 7, Arrabito, Nannipieri 9, Mencherini 22. Allenatore: Marco Pistolesi

Costone Siena

Posta un commento

0 Commenti