Header Ads Widget

Il sogno Final Four di Coppa Italia per la Tesi Group svanisce a Cremona: biancorossi sconfitti 80-67


Per il secondo anno consecutivo i quarti di finale di Coppa Italia sono amari per la Giorgio Tesi Group che, nella sfida “senza ritorno” del PalaRadi, perde per 80-67 contro la Vanoli Cremona al termine di una sfida già dal sapore di playoff, giocata su ritmi altissimi con le difese che per larghi tratti hanno avuto la meglio sull’attacco di entrambe le compagini. L’impatto dei biancorossi è stato positivo ma, col passare dei minuti, Cremona ha preso le redini del match fra le mani, subendo l’ottima rimonta di Pistoia nel terzo periodo (arrivata fino a -1) salvo poi cedere alle triple in serie dei lombardi. Top scorer lo stesso Jordon Varnado con 22 punti, bene anche Daniele Magro con 18 di valutazione. PRIMO TEMPO Sorretta da un manipolo di stoici ragazzi della “Baraonda” arrivati a Cremona anche nel bel mezzo delle feste di Natale, la Tesi Group inizia al meglio lo scontro con la Vanoli trovando sensazioni buone con Del Chiaro e Varnado che siglano il vantaggio sull’8-11 al 5’ prima del parziale di 8-0 dei padroni di casa con Mobio e Cannon rintuzzato, negli ultimi due minuti del primo quarto, dalle triple di Saccaggi e ancora Varnado per il 22-19 del 10’. Il secondo periodo è un trionfo delle difese con la terna arbitrale che lascia correre per mettere in evidenza la caratteristica principe delle due squadre: la Tesi Group riesce a segnare solo al 13’ (25-20 di Pollone) ma, dopo il 14’, nonostante la Vanoli sia già in bonus, Tabu e Cannon suonano la carica con triple in successione che valgono il massimo vantaggio sul 38-28 corretto soltanto dal canestro sulla sirena di Saccaggi per il 40-32 dell’intervallo lungo. SECONDO TEMPO Il terzo periodo è ottimo per i biancorossi per quasi otto minuti nei quali la difesa di coach Brienza prova a mandare in tilt l’attacco della Vanoli e, con la teoria dei piccoli passi, rientra definitivamente nella partita nonostante un antisportivo di Del Chiaro: si sveglia Copeland (40-36) prima del nuovo allungo di Cremona con Eboua (46-36) al 23’. Da lì la Tesi Group cambia ancora marcia sfruttando un buon Varnado ed un concreto Magro che al 28’ riapre tutto (48-47) ma Mobio e Caroti fanno male a Pistoia arrivando al 56-50 di fine terzo periodo. In avvio di ultimo periodo la Tesi Group sembra alle corde, perché vede entrare in ritmo anche l’ex Alibegovic, e Caroti sembra annichilire i biancorossi (64-53 al 33’). Sono ancora l’inglese e Jordon a suonare la carica per l’ultima volta arrivando al 66-61 del 35’ come punto di contatto estremo ma le tre triple in fila dei padroni di casa con Tabu, Pecchia e Alibegovic fanno già scorrere i titoli di coda al 37’ con la Tesi Group che deve dire addio al sogno Final Four di Coppa Italia. Adesso un nuovo mini-riposo a cavallo di Capodanno e poi mercoledì prossimo (4 gennaio) torna il campionato con l’ostica trasferta di Ferrara.
IL TABELLINO DI VANOLI – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA
PARZIALI (22-19, 40-32, 56-50)
VANOLI CR: Eboua 6, Gallo ne, Cannon 15, Alibegovic 8, Pecchia 6, Caroti 10, Tabu 10, Vecchiola ne, Denegri 14, Piccoli 3, Mobio 8, Ndzie ne. All.: Cavina
GIORGIO TESI GROUP PT: Della Rosa 6, Copeland 7, Farinon ne, Saccaggi 9, Del Chiaro 4, Magro 6, Allinei ne, Pollone 1, Varnado 22, Wheatle 12. All.: Brienza
ARBITRI: Wassermann (Trieste), Nuara (Treviso), Cassina (Monza Brianza)
NOTE: Usciti per cinque falli: nessuno. Fallo antisportivo: Del Chiaro (PT) al 22’.

Pistoia Basket 2000

Posta un commento

0 Commenti