Header Ads Widget

La Scotti riparte da dove era rimasta: Umbertide ko


La squadra di coach Cioni batte le umbre e si prepara così ad affrontare il big match di giovedì a Patti. Due parziali ed una difesa perfetta decidono la partita. Minuti anche per le giovani Casini e Chelini
La Scotti riparte da dove era rimasta, ovvero da una vittoria. Nemmeno una settimana di stop ferma la corsa dell’Use Rosa che supera in casa Umbertide con un perentorio 76-56 nel quale, come spesso capita, la cifra da guardare è la seconda, segno di un’altra prova difensiva impeccabile. Su questo la squadra costruisce un successo che mantiene imbattuto il Pala Sammontana e lascia le biancorosse al comando della classifica, consentendo loro di presentarsi al primo, vero scontro diretto in alta quota di giovedì a Patti con due punticini in più che, ci mancherebbe, in questa fase non vorranno nemmeno dire niente ma che sono comunque segno di una squadra che fino ad oggi lassù non solo ci è arrivata, ma ci sta anche bene. Anche con le umbre, che l’anno scorso giocarono la finale promozione, la squadra di Alessio Cioni gioca una gran bella partita. Parte soft ma, dopo pochi minuti, sferra subito una serie di colpi terribili. Cvijanovic, Peresson, Merisio e Stoichkova mettono le loro firme sotto al 12-0 che porta subito il punteggio sul 20-8, mentre Manetti, Bambini e Patanè presidiano il pitturato catturando rimbalzi su un lato e l’altro del campo ed a niente serve il timeout chiesto da coach Staccini per provare a frenare la marea empolese. Due triple di Pompei riportano un po’ di equilibrio ed al 10’ siamo 20-14. D’Angelo segna il 20-16 e la reazione è affidata a Merisio che segna 4 punti subito seguita da Stoichkova. Peresson capisce che è il momento di colpire e segna le triple del 38-25 (più 13), preludio al 42-30 dell’intervallo. Si riparte con la replica del film visto nel primo tempino, ovvero con un’Use Rosa di nuovo pronta ad azzannare la gara. Stavolta il parziale è di 13-0 (Patanè, Peresson, Cvijanovic ed una ancora super Manetti) e, quando finalmente Umbertide segna con la giovane Gambelunghe il primo canestro, siamo già al 55-32. A portare al 66-39 del 30’ pensano Melita, Ruffini e Manetti e, così, ci si appresta a mettere in folle per arrivare al finale. L’ultimo tempino serve infatti solo a far giocare minuti alle giovani Casini e Chelini e ad applaudire una squadra che va a vincere con un netto 76-56. Le trasferte di giovedì a Patti e domenica ad Ancona segnano il primo passaggio importante del campionato. “Sono curioso di vedere come affronteremo queste gare”, dichiarerà a fine gara coach Alessio Cioni. Già….
76-56
USE ROSA SCOTTI Peresson 6, Cvijanovic 14, Ruffini 5, Patanè 10, Stoichkova 14, Merisio 9, Casini, Manetti 16, Melita 2, Chelini, Bambini. All. Cioni (ass. Ferradini/Toccafondi)
LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE Pompei 7, Bartolini 2, D’Angelo 12, Scarpato 7, Boric 7, Stroscio 9, Avonto, Paolocci 5, Gambelunghe 7, Savatteri ne, Cupellaro. All. Staccini (ass. Venturelli/Caporali)
Arbitri: Zaniboni di San Lazzaro di Savena e Rinaldi di Livorno
Parziali: 20-14 (20-14), 42-30 (22-16), 66-39 (24-9), 76-56 (10-17)

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti