Header Ads Widget

L'imperativo era vincere ! Don Bosco - Bcl 73/86


L’imperativo era vincere e così è stato. Il Bcl torna al successo in una partita, assolutamente non facile, che il coach stesso aveva definito come crocevia, una vittoria che deve segnare un inversione di tendenza, rispetto a quanto fino ad ora fatto. Don Bosco, Bcl, è stata l’ultima partita del girone di andata, un match vinto di forza che ha a permesso alla truppa di Nalin, di inaugurare al meglio il nuovo anno. Dopo un inizio giocato alla pari a fronti aperti, nel quale si è badato di più, a segnare che difendere, terminato 27/24, il Bcl ha cominciato a macinare gioco e punti, guadagnando canestro dopo canestro, un buon margine, raggiungendo il massimo divario, a più 18, nel finale del terzo periodo. Nell’ultima frazione di gioco, forte di una maggiore freschezza dovuta soprattutto alla giovane età dei suoi ragazzi, il Don Bosco ha letteralmente preso d’assedio l’area biancorossa. I padroni di casa hanno provato da ogni angolatura, a scardinate la difesa del Bcl, riuscendo, a tratti, a mettere in difficoltà i ragazzi di Nalin, che nel frattempo hanno dovuto rinunciare, prima a Pierini e a seguire Del Debbio, usciti per 5 falli e poi, anche a rinunciare a Simonetti uscito per crampi. In questo match di scontato non c’era nulla, il fatto che il Don Bosco sia in fondo alla classifica è davvero relativo, quella che il Bcl si è trovata di fronte è una squadra giovanissima, agguerrita, con eccellenze da non sottovalutare e fortemente in crescita, di sicuro una squadra di cui ne sentiremo parlare ancora. La vittoria del Bcl è innanzi tutto merito di un’ottima prova corale, all’interno della quale, vanno segnalati Burgalassi, Tempestini e Simonetti, tutti e tre in doppia cifra.
27/24 – 41/51 – 57/70 – 73/86
27/24 – 14/26 – 16/19 – 16/16
Don Bosco Livorno Santini , Dodoli , Paoli 27, Maniaci 14, Carlotti 8, Giachetti 5, Beltrame , Gamba 2, Rovetto , Deri 2, Mori 15, Balestri. All.Barilla, ass. Bereziartua
Bcl Landucci 2, Burgalassi 19, Brugioni , Lippi 7, Barsanti 5, Russo , Tempestini 15, Del Debbio 11, Simonetti 22, Piercecchi , Pierini 5, Rinaldi All. Nalin, ass. Giuntoli
Possesso e primi due punti firmati da Pierini, la replica arriva a stretto giro di posta con Carlotti dalla distanza, per i primi tre punti del Don Bosco. E’ un inizio folgorante, Barsanti da due, Don bosco ancora da tre, poi a segno va Tempestini, a metà quarto il punteggio è sul 14/9 per i padroni di casa, un punteggio che dice da subito quanto sarà complicata la partita. Il match è veloce, senza esclusione di colpi, giocata ad alta intensità e a ritmi altissimi, con il Bcl che torna al comando a due minuti dalla prima sirena con tre lunghezze di vantaggio. La reazione del Don Bosco è pronta e le squadre sono di nuovo in parità sul 24/24, poi sulla sirena, Paoli da un saggio delle sue capacità realizzative, infilando una tripla dagli oltre 6 metri, chiudendo a 27/24 Una manciata di secondi della seconda frazione e il Don Bosco mette in cascina altri due punti, il Bcl però c’è, è Simonetti che sale in cattedra, prima da sotto, poi in schiacciata che si conclude con un perfetto gioco da tre per il 29/29. A riportare aventi il Bcl ci pensa Del Debbio da fuori per il 29/32 di una partita che non permette assolutamente nessuna distrazione, nessuna pausa. E una fase della partita in cui i ragazzi di Nalin riescono a imporre il loro gioco conducendo con sei lunghezze sui padroni di casa, c’è ancora la possibilità di allungare, ma la sfortuna ci mette lo zampino, una palla gira sul ferro, entra ed esce, il possesso cambia e va ai padroni di casa che senza indugio infilano due triple in sequenza per la nuova parità. A togliere le castagne dal fuoco è di nuovo Simonetti, poi Tempestini con una splendida tripla riporta i biancorossi sul più sei ed infine ci mette il suo anche l’ottimo Burgalassi che sigla il più nove. Il Don Bosco prova a ricucire prima con Mori poi con Maniaci, ma è Burgalassi che zittisce il Palamacchia, a seguire Barsanti fa due su due dai liberi, portando, con dieci punti di vantaggio, al termine di un secondo quarto dominato alla grande, la squadra negli spogliatoi. Rientro in campo per le squadre dopo la pausa lunga e Simonetti dimostra di essere il più reattivo di tutti andando a segno nei primi cinque secondi di gioco, anche in questo caso la risposta non tarda ad arrivare ed è il solito Maniaci a bruciare la retina. Del Debbio da oltre due metri, oltre la riga dei tre punti, fa il miracolo, si inventa una tripla da paura per il più sedici. Nel frattempo il ritmo partita, sembra però aver fatto un mezzo passo indietro, è comunque ancora il Bcl che tiene banco, mantenendo il distacco a tredici lunghezze, non ostante gli sforzi dei padroni di casa per rientrare in partita. Ultimo quarto che inizia ad un ritmo indiavolato, il Don Bosco preme forte, raddoppia quasi su ogni giocatore biancorosso, cercando di mettere in difficoltà il Bcl. Pochi comunque i punti segnati nei primi cinque minuti dell’ultima frazione di gioco, 60/74 è quanto si legge sul tabellone. Intanto Pierini esce per cinque falli, poi è la volta di Del Debbio, mentre il Bcl cerca di riorganizzarsi, concedendo però qualche libero di troppo agli avversari che gli permette di recuperare fino al meno nove. Tempestini e Burgalassi però non ci stanno, il primo da due e il secondo da tre riportano a più quattordici il vantaggio. La partita nel frattempo ha subito un brusco rallentamento e la stanchezza inizia a farsi sentire, tanto che Simonetti è costretto ad uscire per crampi. Il Don Bosco che torna sui liberi, beneficiando oltre misura della situazione di bonus in cui si trova il Bcl, due su due per Mori che accorcia a meno dodici. Il Bcl è ormai lanciato, sente scorrere l’adrenalina della vittoria su un campo difficile come il Palamacchia. Pochi istanti ancora di gioco, Burgalassi, va a segno e sono altri due punti che vanno ad incrementare il vantaggio, poi ancora liberi per il Don Bosco e alla fine la sirena dice che può bastare, 73/86 il finale che vede il Bcl uscire con due punti in tasca, al termine di una partita sudata dal primo all’ultimo secondo

Baskeball Club Lucca

Posta un commento

0 Commenti