Header Ads Widget

Use Rosa Scotti, la meglio gioventù


La squadra di coach Cioni travolge la Stella Azzurra in una serata magica per le giovani Antonini e Casini. Applausi per Melita ferma per la lesione del crociato del ginocchio. Ora due sfida d'alta classifica
Raccontarlo questo 82-33 con cui l’Use Rosa Scotti batte la Stella Azzurra E-Gap Roma mantenendo così il primo posto e l’imbattibilità casalinga non è nemmeno troppo difficile. Anche chi non ha visto la partita se ne fa un’idea semplice e precisa vedendo il divario finale, i 33 punti subiti ed il 27-4 della prima frazione. E così il bello da raccontare va cercato nelle pieghe della partita, magari fra le tante giovani che la rendono a volte più simile ad una serata di campionato giovanile che non ad una gara del secondo campionato nazionale. Sì perché di fronte ad una società come quella romana che fa dei giovani di talento il proprio marchio di fabbrica sia a livello maschile che femminile, pure l’Use Rosa Scotti cala nella mischia la propria gioventù fatta in casa ed ora pronta a stare in campo minuti veri in un campionato importante. E poi se, come capita in una serata magica, Antonini e Casini vanno pure in doppia cifra, ecco che coach Cioni ha davvero di che gonfiare il petto visto che, per fortuna, le doppie cifre di Cvijianovic e Stoichkova, gli assist al bacio di Peresson ed i 13 e 12 rimbalzi rispettivamente di Bambini e Manetti sono ormai una piacevolissima consuetudine. C’è solo una lacrima che scende dal volto dell’Use Rosa e riguarda proprio un’altra giovane, Raffaella Melita a cui è saltato il legamento crociato del ginocchio destro. Lei se ne sta in panchina e tutto l’ambiente se la coccola standole vicino ed augurandole così una pronta guarigione. Due parole sulla partita vanno comunque dette, a partire da quel pronti via nel quale la Scotti assale le rivali con Stoichkova, Cvijanovic e Peresson per il 22-3 che al 10’ diventa 27-4. Incurante degli urlacci di coach Cioni per mantenere alta la tensione, la squadra si siede nel secondo parziale che chiuderà con appena 6 punti segnati (33-19 e 6-15 nella frazione), una faccenda a cui pone rimedio al rientro dallo spogliatoio con un 26-5 che è un tappeto rosso srotolato sotto i piedi di Casini ed Antonini che si prendono la scena, i tiri, le penetrazioni e gli applausi del Pala Sammontana fino all’82-33 finale. Un risultato da mettere subito da una parte: domenica derby a Firenze, il sabato successivo Battipaglia in casa. Cinture allacciate, si va in quota. La Scotti non solo è pronta ma, a dirla tutta, non vede l’ora.
82-33
USE ROSA SCOTTI Peresson 5, Cvijanovic 15, Ruffini, Patanè 5, Stoichkova 13, Merisio 3, Casini 10, Manetti 12, Antonini 11, Melita ne, Bambini 8. All. Cioni (ass. Ferradini/Toccafondi)
E-GAP STELLA AZZURRA ROMA Prosperi 12, Ndiaye, D’Arcangeli 5, Collovati, Brozonova 4, Nikolic 4, Barbakadze 2, Zangara ne, Bucchieri 5, Garofalo 1. All. Chimenti
Arbitri: Doronin e Ricci di Perugia
Parziali: 27-4, 33-19 (6-15), 59-24 (26-5), 82-33 (23-9)

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti