Header Ads Widget

Coach Valentino: a Senigallia la conferma dei nostri progressi


Il tecnico dell'Use Computer Gross rivive la gara di domenica. "Nel secondo supplementare loro sono stati più bravi e lucidi a trovare canestri con grande lucidità. Faccio comunque i complimenti alla mia squadra"
Mastica amaro, l’Use Computer Gross. La sconfitta arrivata a Senigallia dopo ben due supplementari ha lasciato delusione nell’ambiente anche perché, una volta di più, la squadra ha dimostrato di aver cambiato passo anche su un campo difficile come quello marchigiano. “Sapevamo di affrontare una squadra veramente difficile per noi sia sotto il profilo tattico che dell'esperienza – commenta coach Luca Valentino - nei momenti decisivi Senigallia ha fatto valere malizia e lucidità che hanno permesso a loro di prendere questi due punti dopo la lunga battaglia sul campo. Per quanto ci riguarda era impensabile pronosticare fino a tre mesi fa di poter giocare alla pari in trasferta a Senigallia così come le partite precedenti, ma l'obiettivo nel girone di ritorno era proprio quello di far vedere progressi e provare a giocarci più partite possibili. Per questo devo dire bravi ai ragazzi per aver lottato fino al secondo supplementare, nonostante ripartire dopo sosta e una settimana travagliata da virus rendeva tutto ancor più complicato”. “Tornando alla partita – prosegue – loro sono stati bravi ad indirizzare il gioco verso ritmi più lenti che, complici anche diverse disattenzioni difensive, hanno gonfiato il punteggio nel primo tempo. Restare a contatto nella partita soprattutto dopo il mini-parziale di Pozzetti non è stato facile ma i ragazzi, possesso dopo possesso, sono riusciti ad impattare la partita e, a 24 secondi dalla fine, ad essere pari. A quel punto c’è stato un fischio degli arbitri per un’infrazione di passi di un loro giocatore ma, subito dopo, hanno cambiato decisione dando la rimessa proprio ai padroni di casa. Un episodio sul quale è meglio sorvolare ed evitare ogni tipo di commento. A quel punto entrambi i supplementari ci hanno visto rincorrere nei minuti iniziali e la partita si è decisa nel secondo, quando abbiamo perso riferimenti in attacco e Senigallia è stata brava a trovare canestri con grande lucidità”. “Merito a loro – conclude - ma noi abbiamo cambiato pelle e siamo determinati e giocare tutte le partite restanti impavidi, uniti e con la voglia di fare ogni domenica una piccola impresa”.

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti