Header Ads

Sconfitta per la serie D sul campo di CUS Firenze


CUS FIRENZE 66 – LO CONTE EDILE COSTRUZIONI PRATO 52
Sconfitta netta per Prato che in quel di Firenze non riesce a confermare quanto di buono fatto vedere nelle precedenti giornate. Cus reduce dalla sconfitta di qualche giorno prima, non poteva permettersi passi falsi, e ha giocato come se non ci fosse un domani. Di contro i giovani pratesi sono forse rimasti schiacciati dal peso dell’inatteso ruolo di outsider per il primo posto. Ne è uscita fuori una prestazione costellata da errori ed ingenuità, che di fatto non hanno mai consentito a Prato di giocare la gara che avrebbe voluto. In avvio il 2-0 di Baldi sembrava il giusto viatico per una partenza positiva, ma così non è stato. Fra tiri sbagliati, palle perse e distrazioni difensive i fiorentini ne approfittano subito con un break di 9-0 che tramortisce Prato. La gara si fa in salita, Campostrini asciuga le polveri bagnate dei suoi, col sesto punto di squadra dopo quasi 7 minuti (14-6). Nell’altra metà campo c’è invece Conti ad imperversare con 10 messi a referto alla prima sirena (18-11 Cus). La seconda frazione è di sostanziale equilibrio, gli universitari non riescono ad allungare nel punteggio, Prato con il peso dell’attacco affidato alla sola vena di Sarti e con una difesa troppo morbida, non ha gli strumenti per rifarsi sotto. Prima della pausa sono proprio gli ospiti a cedere ulteriore terreno, complice un autentico harakiri ai tiri liberi (2/8 nell’ultimo minuto) che manda le squadre negli spogliatoi sul 37-26. Dopo l’intervallo Prato sembra avere un’altro piglio con un 5-0 frutto della tripla di Bardazzi e un tiro da sotto di Lanari (37-31). Ma il fuoco iniziale viene immediatamente spento dai locali con un’altro 5-0 che mette ancora a distanza i pratesi. Due liberi di Campostrini e 4 punti di Lanari tengono accese le fiammelle della rimonta (44-37), prima del 7-0 con cui gli avversari toccano il massimo vantaggio (+14). Sarti in penetrazione e Bellandi dalla media, arrestano in qualche modo l’emorragia, ma alla terza sirena la montagna da scalare è sempre più irta (53-41). Pur in una giornata dove poco ha funzionato, Prato ha il merito di metterci cuore e lottare sino alla fine. Biti e Sarti riducono lo svantaggio sotto la doppia cifra (55-46), Conti dall’altra parte mette a segno un siluro taglia-gambe, ma gli ospiti non ammainano bandiera e con un 4-0 si avvicinano sul 58-50. E’ ancora Conti a 1 minuto e 15” dal termine a prendere per mano i suoi, con una tripla stavolta allo scadere dei 24 secondi, che manda i titoli di coda sul match. Sconfitta forse un po’ ingenerosa nello scarto finale, ma che ci sta tutta per gli indubbi meriti avversari e anche per la giornata, sul fronte pratese, non all’altezza delle precedenti. Resettare tutto…. e testa alla prossima.
Parziali: 18-11; 37-26; 53-41.
Tabellino: Bellandi 2, Biti 2, Biscardi, Donati, Sarti 15, Lanari 11, Palatiello, Baldi 10, Bardazzi 5, Campostrini 4, Acciaioli 3. All. Bertini – Parenti. Accompagnatori : Lanari, Bellandi.

LO CONTE EDILE COSTRUZIONI PRATO

Nessun commento

Powered by Blogger.