Header Ads Widget

Non basta una grande San Giobbe. Cento vince 74-65


Tramec Cento – Umana San Giobbe Chiusi 74-65 (22-24; 17-13; 20-17; 15-11)
Cento Marks 10, Mussini 10, Ulaneo, Tomassini 14, Baldinotti, Kuuba, Toscano 6, Berti 7, Archie 19, Moreno 8 Capo All. Mecacci, Primo Ass. Cotti
San Giobbe Utomi 10, Candotto, Medford 16, Bolpin 10, Braccagni, Porfilio, Martini 6, Bozzetto 5, Raucci 14, Raffaelli, Possamai 4 Capo All. Bassi, Primo Ass. Piersante, Secondo Ass. Civinini
Arbitri Boscolo Nale, D’Amato, Grappasonno
Primo affondo vincente dalla lunga per Cento, la San Giobbe impatta con la tripla di Bozzetto. Parziale di 5-0 in due azioni per la Tramec che prova la fuga. Utomi in allontanamento riporta i suoi a un possesso. Pari a quota otto con Medford, ma Cento rimette subito la faccia avanti sul 12-8. Tripla Medford, poi brutta persa di Bolpin e Mussini firma il 14-11 sul ribaltamento. Una buona Chiusi opera il sorpasso con l’accoppiata Bolpin-Medford sul 15-16, Cento replica immediatamente con quattro punti di Archie e la tripla di Mussini. La San Giobbe non si scompone al parziale degli emiliani, torna meno uno con Bolpin e la tripla di Raucci e poi alza la freccia con il gioco da tre di Martini archiviando il primo quarto sul 22-24. Al rientro in campo tripla di Moreno a riportare la Tramec sopra, gran canestro di Utomi e Possamai per la pronta risposta dei toscani. Partita che vive di sussulti: due su due ai liberi per Berti e tripla di Toscano, poi parziale di 0-4 firmato Raucci. Cento ferma il gioco sul 30-32. Ancora equilibrio nel finale di primo tempo, Cento trova il pari a trentaquattro, Bolpin non ci sta e mette la tripla del più tre a un minuto dalla pausa lunga. Time out Tramec che al rientro difende e trova il sorpasso con la tripla a fil di sirena di Moreno. Pari trentanove con Bozzetto da sotto il ferro, nuovo vantaggio Umana con Utomi. Grande San Giobbe in avvio di terzo periodo, super difesa e attacco preciso: Bolpin mette la tripla che vale il parziale di 0-7 e il conseguente 39-44. Ci pensa Archie da oltre l’arco a spezzare il break, Cento impatta e poi sorpassa con la tripla di Mussini. Bassi ferma il gioco. San Giobbe gagliarda al rientro, impatta il punteggio sul tabellone ma Cento è squadra forte e con Archie rimette un possesso pieno sul 54-51 a due minuti dalla pausa. Allungano i padroni di casa con Tomassini sfruttando anche qualche errore al tiro dell’Umana. Mussini fa due su due in lunetta, ultimo possesso San Giobbe che centra il bersaglio grosso con Martini. Rosicchia qualcosa la squadra allenata da Bassi in avvio, Tomassini però ricaccia indietro gli avversari di due possessi pieni. Medford inventa una tripla, Chiusi difende bene e colpisce con Utomi in ripiegamento tornando meno uno. San Giobbe che ci prova ma non riesce a trovare la via della retina. La trova Tomassini e a un minuto e quaranta dalla sirena è 69-65. Sull’onda dell’entusiasmo Cento allunga con Moreno sul più sei. Non si ferma la formazione di casa che sale più nove con la tripla di Tomassini. Non c’è più tempo, nonostante una grande prova di Chiusi a vincere è Cento 74-65.

Bassi: “Dobbiamo essere orgogliosi. Peccato non aver finito il lavoro”
Non è bastata una grande prova alla San Giobbe per sbancare la Milwaukee DInelli Arena di Cento. In una partita combattuta a spuntarla è stata la formazione emiliana che nel finale ha preso in mano la contesa senza lasciarla più. A commentare la prestazione dei toscani il capo allenatore, Giovanni Bassi. “Penso sia stata una delle migliori partite della stagione da parte nostra. Trentasette minuti di grande solidità, grande applicazione e grande volontà; peccato non essere riusciti a finire il lavoro. Negli ultimi tre minuti abbiamo fatto tutto quello che eravamo stati bravi a non fare in precedenza, cioè non muovere la palla e non fermare l’uomo libero. Abbiamo fatto un paio di errori inaccettabili a livello difensivo e quando commetti questo tipo di errori vieni punito nei punto a punto con le grandi squadre. Dobbiamo essere orgogliosi, ma una sconfitta è una sconfitta. Abbiamo perso contro una squadra nettamente superiore, giocandocela fino in fondo. Ripartiamo da questo cercando di recuperare le energie in vista di domenica, un’altra partita ad alto coefficiente di difficoltà. Per quanto riguarda Raucci sono contento di averlo visto in campo dopo quello che ha passato. Ha giocato un’ottima partita, ci ha dato intensità, esperienza, qualità. Un ottimo debutto”.

San Giobbe Chiusi

Posta un commento

0 Commenti